Bancomat oramai inutili: ecco da cosa saranno sostituiti

Bancomat in via di rottamazione a causa dell’addio ai contanti: vediamo i dettagli

bancomat addio contanti
(foto Instagram)

I bancomat o per meglio dire gli sportelli ATM sono arrivati allo loro fase terminale. La malattia che li ha fatti soccombere si chiama lotta all’evasione e ai contanti. Il governo sta mettendo in campo molte iniziative al fine di far sparire progressivamente l’uso del contante. Questo perché è il principale alleato della pratica illecita dell’evasione fiscale. I pagamenti in contanti non sono tracciabili e automaticamente diventano lo strumento perfetto per evadere il fisco e riciclare il “denaro sporco”

Le banche si stanno adeguando e via via stanno chiudendo sempre più sportelli ATM sul territorio nazionale. Questo va di pari passo con la progressiva chiusura delle filiali stesse che non hanno più senso di esistere. L’avvento dell‘era digitale ha reso superflue le filiali fisiche distribuite capillarmente sul territorio. Ormai la quasi totalità delle operazioni bancarie possono essere effettuate online tramite le app fornite dalle stesse banche.

Il Bancomat va in pensione: vediamo i possibili sostituti

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

La nascita del bancomat fu una vera e propria rivoluzione. La carta di debito consentiva di prelevare dagli sportelli senza più la necessità di entrare in banca. E il prelievo bancomat ci ha accompagnato per alcuni decenni diventando una prassi abituale. Ma il mondo va avanti la tecnologia non si ferma e i cambiamenti sono dietro l’angolo.

L’era digitale ci proietta in un mondo virtuale dove è possibile effettuare la maggior parte delle attività online. Per questo semplice motivo le operazioni da fare in presenze sono sempre meno e tra questa troviamo anche il prelievo al bancomat. In questo caso vi è un duplice aspetto alla base dell’eliminazione progressiva del bancomat. Da un lato le banche riducono i costi chiudendo filiali e sportelli. Dall’altro il governo ha dichiarato guerra al contante in quanto strumento perfetto dell’evasione e del riciclaggio.

L’obbiettivo è quello di spingere verso i sistemi di pagamento digitali che garantiscono la trasparenza e la tracciabilità. Niente bancomat, niente prelievi, niente contante e finalmente addio evasione e riciclaggio. Questo il teorema su cui scommette il governo. E in questo teorema si inseriscono anche le banche ben contente di eliminare i costi esorbitanti di filiali e sportelli. Via libera al futuro del denaro virtuale.