Il conto in banca è davvero infinito? La risposta sui nostri risparmi

Il conto in banca è un modo per tenere a riparo i nostri soldi, ma possimao mettere tutto là? Cosa bisogna sapere

Conto in banca
Pixabay

È difficile che oggi un cittadino non abbia dei soldi in “digitale” da qualche parte. Che sia un conto in banca, un buono truttifero alla posta o una carta preparata rilasciata da qualsiasi ente e di qualunque natura.

Sia abbiamo un lavoro ci sarà l’accredito dello stipendio tramite Iban, se lo avevamo ma adesso siamo in un periodo di disoccupazione, probabilmente riceviamo la Naspi sul conto, o comunque lo utulizziamo per fare acquisti online. Insomma, più o meno tutti abbiamo dei soldi che non siano solo i contati conservati in casa.

Anche perché sono tanti gli incentivi affinché si faccia ricorso sempre di più ai pagamenti digitali. Lo Stato sta tentando tutte le strade nelle lotta all’evasione fiscale e siccome non bastano solo le indagini di polizia, i cittadini vengono incentivati a lasciare traccia dei propri pagamenti.

Cashback, Lotteria degli scontrini: sono vari gli strumenti utilizzati per far aumentare il volume dei pagamenti con carta. È degli ultimi giorni la notizia che per la Lotteria ci sarà un importante cambiamento e non si dovrà più attendere l’estrazione per scoprire se il proprio biglietto-scontrino è vincente.

Conto in banca, conviene depositare tutti i soldi?

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

La gestione di un conto non è neanche difficile visto che c’è poco da fare. Con servizi web delle banche e le app ufficiali è anche abbastanza facile compiere alcune operazioni come il bonifico senza doversi recare in banca. Anche per controllare l’estratto conto o le spese mensili, bastano pochi minuti e qualche clik.

Ma quanti soldi si possono tenere su un conto? Dipende. Sulla PostaPay, ad esempio, il limite massimo di ricarica è di 50mila euro. Negli ultimi anni sono tanti tantissimi conto online con zero spese. Offrono servizi concorrenziali alle classiche banche ma nei limiti generali della legge, ognuno può applicare delle regole.

Ad esempio, prelevare contanti al di sopra di una certa soglia si paga la commissione, per altre banche non è mai prevista. Chi ha una Genius Card di Unicredit può prelevare fino a 750 euro al giorno, altro il limite può essere inferiore o minore.

Anche per il versamento ci sono delle regole. Ovviamente sono norme create per vigilare su eventuali casi di riciclaggio. Se un cliente che ha una giacenza media di 3-4mila euro e improvvisamente versa 10mila euro sul proprio conto, può sorgere qualche sospetto e la banca mette in allarme l’operazione.

Comunque lasciare troppi soldi in banca non conviene. Innazitutto perché oltre i 5mila euro di giacenza media annua si paga un’imposta di bollo. A questo punto è meglio optare per dei buoni o per alcune polizze private come i fondi pensione.