Questi lavoratori avranno 150 Euro in più ad Agosto e 40 ad Ottobre

Lavoratori con 150 euro in più ad agosto e altri ancora in arriva a settembre più il bonus 200. Chi sono i fortunati

Pixabay

In questo periodo tutti parlano del bonus 200 euro in arrivo a breve. Sullo stipendio di luglio infatti, lavoratori dipendenti e privati che non hanno un reddito oltre i 35mila euro, riceveranno l’aiuto per far fronte al caro-vita.

La misura riguarda anche i pensionati, i percettori del Reddito o la pensione di cittadinanza, chi riceve la Naspi (l’assegno di disoccupazione) e altre categorie.

Restano ancora in attesa i lavoratori titolari di partita Iva. Una prova, l’ennesima, di come sia molto più comodo avere un contratto da dipendente che caversela da sola da libero professionista. Soprattutto quando si fa parte di una grande categoria con contratto collettivo nazionale, si ha quasi la certezza di avere certe tutele.

Dopo il rinnovo degli accordi dei lavoratori del comparto sanitario (oltre mezzo milioni tra infermieri, radiologi e ostetriche), un nuovo via libero riguarda 35mila dipendenti. C’è infatti il rinnovo del contratto collettivo per chi nel settore Bcc, ossia i dipendenti delle banche di credito cooperativo.

Lavoratori 150 Euro in più e altri benefici: il nuovo contratto

Dichiarazione dei redditi: detrazione per i giovani

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ci saranno degli aumenti ma che non arriveranno tutti allo stesso momento. Il primo è ad agosto, un mese particolare per le vacanze, con 150 euro in più in busta paga.

Il contratto per questo settore era scaduto addirittura a dicembre 2019. Dopo quansi due anni, nell’ottobre 2019, i sindacati (tra cui quella che può essere considerata la prinipale sigla, la Fabi, avevano presentato un piano di base a Federcassa su cui lavorare per il rinnovo.

Nel 2022 i dialoghi tra le parti sono diventati più intensi e il 10 giungno scorso è stato raggiunto l’accordo. Vari sono gli aspetti ora cambiati. Innanzitutto la questione economica. Ci sarà un aumento medio mensile complessivo di 190 euro. Oltre ai 150 di agosto dunque restano altri 40 euro che saranno erogati a partire da ottobre.

Dunque, ricapitolando, a luglio arriveranno 200 euro previsti dal Decreto aiuti del governo. Ad agosto 150 euro e a ottobre 40. Complessivamente 390 euro tra luglio e ottobre (dunque in un periodo che si lavora di meno per via delle vacanze), solo a settembre lo stipendio sarà lo stesso.

Cosa prevede l’accordo

Gli altri punti dell’accordo prevedono un automento di 10 ore annue per la formazione del personale che dunque diventano 60.  il tempo destinato alla formazione del personale. Pertanto si passa dalle vecchie 50 alle nuove 60 ore annue di formazione.

Smart working al massimo 10 giorni con diritto alla disconnessione e retribuzione invariata del lavoratore e buono pasto. Per il premio produttività una all’80% del suo importo, sarà in funzione del bilancio di ogni singola BCC. Il restante 20% riguarda il bilancio di gruppo della banca di appartenenza. La contribuzione aziendale verso la Cassa mutua aumenta dello 0,35% con decorrenza da maggio.