Bonus centri estivi 2022: ecco quanti soldi puoi avere dal Governo

Bonus centri estivi 2022: tutte le informazioni in merito all’erogazione: a chi spetta ed entro quanto fare la domanda

Pixabay

Centri estivi diurni 2022, è il nome del bando di concorso pubblicato dall’Inps lo scorso 31 maggio. Da quel giorno è possibile presentare domanda per l’assegnazione dei contributi come rimborso. Inizialmente il termine ultimo era previsto il 20 giugno, un avviso ha confermato la proroga. I termini per l’istanza sono stati riaperti il 27 giugno con scadenza alle ore 24 del 1 luglio. C’è dunque tempo per tutta la giornata di oggi.

I contributi riconosciuti sono parziali o totali che vanno a coprire i costi dei centri estivi. Il riconoscimento è per i figli o orfani ed equiparati dei dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e dei pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici.

La finalità è dare agevolazione a chi usufruisce dei centri estivi in Italia da giugno fino a settembre con un liminete anagrafico dei ragazzi, da 3 ai 14 anni.

La copertura dei costo sostenuto è in particolare per le mensilità della durata di almeno una settimana (cinque giorni) fino a un massimo di quattro settimane (20 giorni, non necessariamente consecutivi. Tre le caratteristiche è che le attività devono essere svolte da un solo organizzatore.

Bonus centri estivi 2022, limiti Isee

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Sono 3.000 i contributi riconosciuti dall’Inps di importo massimo settimanale pari ad 100 euro e il bonus è anche incompatibile con le prestazioni con altri bandi simili Estate INPSieme in Italia 2022 ed Estate INPSieme nei paesi esteri.

Il valore del contributo è determinato in misura percentuale sull’importo più basso tra il contributo massimo erogabile (dunque 100 euro a settimana) e il costo settimanale del centro estivo e si considera ovviamente anche l’Isee del richiedente.

Si va dal riconoscimento del 100% per chi ha un Indicatore fino a 8mila euro e dell’80% per redditi che superano i 56mila. Chi ha disabilità o gravi malattie, gli viene riconosciuto una maggiorazione del 50%.

Il richiedente dovrà presentare la Dsu (Dichiarazione Sostitutiva Unica) per determinare l’Isee ordinario e Isee minorenni che servirà per determinare la graduatoria. L’Inps pubblicherà la graduatoria sul proprio sito (sezione concorso), entro il 20 luglio 2022. Il pagamento degli importi avverà entro il 31 dicembre 2022.