Fare la spesa è sempre peggio, i prezzi continuano a salire: come faremo

Spesa, prezzi incontenibili: un’indagine mostra come gli italiani stnno cambiando le proprie abitudini quando vanno al supermercato

Supermercato (foto BonificoBancario)

Ogni volta che andiamo al supermercato ci rendiamo conto che i prezzi aumentano sempre di più. Sicuramente qualcuno sta provando a speculare ma è anche innegabile che i costi energetici aumentano sempre di più. Costando di più la produzione di base e il trasporto perché maggiore è la spesa del carburante, inevitabilmente il peso finale ricade sul consumatore.

Ogni giorno ci chiediamo dove andremo a finire, come faremo visto che i prezzi aumentano ma gli stipendi restano al palo. Il governo è intervenuto mettendo in tasca a chi guadagna meno di 35mila euro all’anno un bonus di 200 euro. Ma si tratta di una tantum, quindi un beneficio goduto una sola volta e ai più sembrano insufficienti.

Qual è allora la soluzione? Risparmio sì, comprare qualcosa di meno o prodotti solitamente lasciati sugli scaffali ma che hanno un prezzo inferiori a quelli che prendiamo solitamente.

In tanti stanno infatti modificando le abitudini quotidiane di spesa come riportano i dati di NielsenIQ che hanno posto attenzione sull’andamento dei consumi di maggio 2022.

Spesa con prezzi alle stelle: come stanno rimediando gli italiani

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Dalla situazione fotografata emerge che gli italiani stanno puntando più su promozioni e discount. Si privilegiano le marche con l’insegna del supermercato dove c’è una maggiore convenienza e lo fa circa un consumatore su tre: un fenomeno che coinvolge tutti i tipi di prodotti. Rispetto allo scorso anno le spese presso i discount sono aumentate del 10%.

Parallelamente si segnala una vera e propria caccia a sconti e promozioni. Ben consapevoli di ciò, molte catene negli ultimi mesi hanno infatti promosso diversi sconti per periodi anche di due settimane consecutive.

Ma quali sono i prodotti preferiti? I carrelli della spesa sono più ricchi di alimenti freschi che nel complesso hanno un incremento di quasi il 5%. Un modo per cercare di seguire un’alimentazione sana e più nutriente, evitando di comprare prodotti che solitamente si consumano tra un pasto e un altro.