“Ti faccio diventare socio del Manchester City”, pensionato perde i risparmi di una vita

Un pensionato italiano perde tutti i risparmi di una vita, è colpa del miraggio di arricchirsi facilmente con una squadra di calcio, il Manchester City. Ecco come è andata

Manchester City INTERNO
Manchester City (Foto Twitter)

Truffa da 70mila euro nel Riminese. Un uomo, da poco pensionato, è caduto vittima dell’ennesima falsa promessa di una ricchezza facile. Ecco come è andata. Tramite una serie di chiamate ricevute, entra in contatto con una società fittizia.

Inizialmente ignora le promesse che la voce telefonica offre. Queste si rendono però sempre più insistenti, ed il poveretto, come accecato dal canto di una sirena, resta impigliato all’amo.

Ai pescatori/truffatori non resta quindi che riavvolgere il mulinello. I truffatori, attraverso un numero estero, mandano all’uomo un conto corrente da utilizzare per lo scambio di denaro.

Inizia così ad investire sul mercato azionario, muovendosi sui consigli finanziari di un uomo che si spacciava per Broker.

La parola potrebbe non dire nulla a chi non ha interessi legati al mondo della finanza, oppure potrebbe far scattare un campanello d’allarme nei fan dell’attore americano Leonardo DiCaprio, protagonista del celebre film “Il Lupo di Wall Street” (2013). Il lungometraggio tratta infatti di Trading e Brokeraggio.

Pensionato truffato con il miraggio del Manchester City

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il falso intermediario finanziario avrebbe promesso al 70enne di Rimini una vita facile, se avesse seguito i suoi consigli finanziari. E l’uomo, fidandosi, è arrivato ad investire fino a 71 mila euro tra il 2020 ed il 2022.

In un primo momento l’investimento era solo volto al mercato azionario ma si è in breve tempo evoluto, spostandosi sulle criptovalute. Queste ultime sono entrate nell’equazione perché, il finto Broker, con l’ennesima promessa alla Genio della Lampada, aveva garantito al suo compratore che, possedendo criptovalute, e quindi moneta elettronica, avrebbe potuto fare investimenti seri, con un peso reale sulle tasche dell’economia mondiale.

Il broker aveva quindi garantito che con un relativamente piccolo investimento, piccolo almeno se messo a confronto con le entrate che prospettava, sarebbe potuto diventare uno dei soci del celebre Club sportivo inglese, il Manchester City.

Dopo questa mossa non c’è però voluto molto prima che l’uomo si rendesse conto di essere stato truffato. Sporge così denuncia alla polizia postale con due diverse accuse. La meno recente, già archiviata, riguardava gli investimenti fatti sul mercato azionario.

Archiviata per le difficoltà che hanno avuto gli inquirenti nel trovare i beneficiari dei bonifici fatti dall’uomo nel tempo.

La seconda denuncia, quella più recente, ha invece a che fare con l’investimento di 20mila euro fatto sul mercato delle criptovalute. All’uomo e ai suoi legali, al momento non resta che avere pazienza e attendere l’evoluzione delle indagini.