Truffa con bonifico bancario: come funziona, l’ultimo caso è clamoroso

Truffa con bonifico bancario, a cosa bisogna fare attenzione quando si fa un acquisto online: truffatore individuato

AnsaFoto

Comprare online oggi è un’operazione che fanno in tanti, in tutto il mondo e a tutte le ore. Sui siti e-commerce si trovano offerte che non praticano i negozi fisici (a volte la stessa attività, per il medesimo prodotto, ha tariffari differenti). Chi deve fare un acquisto impostante soprattutto in ambito tecnologico, paragona prima i prezzi.

Si cercano anche le soluzioni con i privati che il più delle volte sono molto convenienti. Tanti infatti comprano all’ingrosso per poi rivenderli a prezzi vantaggiosi sul web. Ma bisogna sempre stare molto attenti, prendere le giuste precauzioni ed essere consapevoli che se qualcosa dovesse andare male, bisogna subito rivolgersi alle forze dell’ordine.

Un giovane di Battipaglia, in provincia di Salerno, ha comprato tre smartphone e un pc da un’altra persona. Prezzo pattuito 2mila euro. La merce però non è mai stata consegnata. Dopo undici giorni dall’acquisto, siccome i prodotti acquistati non sono mai arrivati a destinazione, si è rivolto alle forze dell’ordine. Avviate le indagini, il venditore-truffatore è stato individuato e denunciato a piede libero.

Il residente a Battipaglia aveva effettuato il bonifico al venditore, un uomo della provincia di Napoli. Grazie alla traccia lasciata dai soldi, i carabinieri sono riusciti a risalire al truffatore e si è scoperto che già in passato è stato protagonista di episodi del genere. Questo episodio ancora una volta ci ricorda che bisogna diffidare degli annunci online a prezzi molto convenienti.

Truffa con bonifico bancario, alta attenzione per le vacanze

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ma se le truffe con la vendita di prodotti tecnologici sono un “evergreen”, ora che siamo nell’alta stagione estiva bisogna prestare particolare attenzione ai raggiri con le case-vacanze.

Ancora non siamo ad agosto e già sono molti gli episodi avvenuti. Non a caso il mese scorso la Polizia di Stato e Airbnb, noto sito sul quale i privati possono fittare i propri appartamenti per le vacanze, hanno stilano una lista di cosa da non fare.

Ad esempio, quando il proprietario chiede si ricevere il bonifico al di fuori del cercuito Airbnb, è probabile che si nasconda una truffa com’è successo a una donna di Roma. Ogni tipo di contatto deve avvenire tramite la piattaforma.