Eredità, il Fisco rimborsa questa somma in caso di successione

Eredità, c’è un rimborso per delle successioni di beni: cosa prevede la legge e perché è un diritto ricevere questi soldi

eredità evitare spese testamento
Testamento – Pixabay

Nel momento in cui si apre un testamento e si avvia dunque la suddivisione dell’eredità, i successori sono chiamati a compiere delle scelte vincolanti in merito ai beni che ricevono. Innazitutto, dovranno decidere se accettare o meno l’eredità; infatti è previsto anche il rifiuto. Si tratta di una scelta irrevocabile e avviene tramite una dichiarazione esplicita.

Tanti preferiscono il cosiddetto beneficio d’inventario. È un modo in cui qualsiasi debito del de cuius sarà coperto dal valore delle somme ricevute. In pratica il beneficiario del bene non sarà chiamato a rispondere con il proprio patrimonio dei passivi di altri.

Se l’eredità si accetta, si dovrà compilare la dichiarazione di successione al Fisco e l’erede dovrà versare le relative imposte. Ma quanto si paga? La percentuale di spesa è variabile: per gli eredi che non sono familiari è fissata dell’8%.

Eredità, rimborso del fisco: quando

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

In alcuni casi si potrebbe ricevere una somma delle imposte già pagate. Il Fisco rimborsa delle imposte versate sui beni oggetto di legato. Il defunto infatti può disporre anche dei legati testamentari. Sono lasciti a titolo particolare, beni o diritti determinati e a carattere patrimoniale e rifiutare l’eredità non significa rinunciare al legato stesso.

Ma ci sono alcune tipologie di legato che non entrano che non sono subito disponibili per il beneficiario legatario. Ad esempio, nel caso dei legati ad effetti obbligatori, spetterà ai cosiddetti onerati l’obbligo di far entrare il legatario nella disponibilità del bene e il legatario può sempre non accettarli.

In pratica, finché il legatario non entrerà materialmente nella disponibilità del bene saranno considerati proprietari gli eredi e risponderanno per le imposte da loro dovute per quelle riguardanti i beni dei legatari. Sarà loro compito pafare anche l’imposta di successione dopo aver presentato i relativi beni oggetti di legati nella dichiarazione di successione.

Vediamo al punto del rimborso. L’articolo 28, comma 6 del cosiddetto Testo unico sulle successioni (T.U.346/90) prevede che una volta che il legatario entra nel pieno possesso del bene, agli eredi spetterà il rimborso rimborso tramite il ricalcolo dell’imposta versata.