Bonifico per un iPhone, altro che affare: 20enne truffata

La truffa per la vendita degli iPhone a prezzi stracciati corre veloce sul web, la truffa subita da una giovane ragazza residente nel Nord Italia

iPhone Truffa
iPhone 13 (Foto Twitter)

Pensava di acquistare l’ultimo modello IPhone ad un prezzo stracciato, è così che una ventenne di Casier, centro di 11.000 abitanti in provincia di Treviso ha perso una somma pari a 1600 euro, non accorgendosi della truffa che tre uomini avevano architettato ad arte.

La giovane ragazza non pensava certo che sarebbe stato quello l’epilogo del suo acquisto online. I dispositivi della nota azienda multinazionale Apple hanno raggiunto prezzi che difficilmente i giovani, senza assistenze economiche, possono permettersi.

Questa ragazza trovando questa straordinaria “offerta” non deve averci pensato due volte. Il cellulare tanto sognato, ad un prezzo super scontato, bastava solo seguire le indicazioni e sarebbe stato suo.

È così che sembra essere partita questa triste disavventura. Disavventura che è andata a costare alla giovane una somma pari, anzi al di sopra di quello che, secondo i dati più recenti, corrisponde allo stipendio medio di un italiano single e senza figli. Una bella somma, non c’è nulla da dire.

iPhone, la truffa corre online

iPhone Truffa
iPhone (Foto Twitter)

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Come al solito è partito tutto online, cosa che ormai accade troppo spesso. Il venditore prometteva, alla fine delle operazioni, uno dei modelli più recenti, probabilmente un’iPhone 13 o comunque un modello della generazione più recente del colosso dell’informatica. Questo ha chiesto alla ragazza diversi addebiti sia su PostePay che su Conti Correnti vari.

La ragazza ha quindi assecondato tutte le richieste, ignara di buttare tutto tra le fauci del suo truffatore. Nel momento in cui la transazione si è andata a concludere però il venditore è sparito. I soldi erano stati versati, ma il telefono tanto desiderato non è mai arrivato.

Il momento in cui sono nati i sospetti, come spesso accade, è arrivato troppo tardi. Non c’era più nulla da fare, se non denunciare l’accaduto a chi di competenza e sperare per il meglio, con bassissime aspettative perché la situazione si risolva.

Ma nella sfortuna la ragazza ha avuto una piccola rivincita. Il truffatore è stato infatti rintracciato lo scorso 6 agosto, o meglio, i truffatori. Si tratta infatti di 3 uomini (30, 38 e 45 anni), tutti già conosciuti dalle Forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio ed in particolare per truffa.