Tassa di soggiorno: in questa città si pagano 50 euro a notte

Tassa di soggiorno, alcune tariffe sono davvero altissime e contribuiscono molto alla spesa totale del viaggio: la classifica

tassa di soggiorno
Pixabay

Chi viaggia sa bene che c’è quella tariffa suppletiva al costo delle stanze da corrispondere al momento dell’arrivo (in alcuni casi della partenza) alla struttura ricettiva. Il portale Money.co.uk ha pubblicato una nuova ricerca che evidenzia quali sono le città nel mondo più care da questo punto di vista.

Il primato spetta a Honolulum, città hawaiana che richiede in media 62,85 dollari a notte per persona, meta preferita per i sulfisti. Tra le città più ambite al mondo ci sono anche città italiane e alcune volgio introdurre il pagamento in visita.

Tassa di soggiorno, la novità di Venezia dal 2023

tassa di soggiorno
Venezia (Piaxabay)

Venezia dal 16 gennaio 2023 l’accesso nella città storica sarà regolamentato da un contributo. A pagare sarà chi arriva con qualsiasi vettore o con mezzi propri, anche chi non pernotta. Chi si ferma, invece, continuerà a pagare l’imposta di soggiorno al costo di di 5 euro per ogni giorno di pernottamento, potrà accedere a Venezia senza bisogno di prenotare.

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Esiste anche la tassa europea per gli extraeuropei di 7 euro per entrare nell’ area Schengen, modellato sull’Esta americano. In sostanza i viaggiatori extraeuropei dovranno fornire una serie di informazioni online. Oltre ai dati personali alla lista di ingressi in Europa ma anche gli eventuali precedenti penali. Il sistema sarà attivo da maggio 2023.

La classifica

Come detto Honolulu negli Stati Uniti (con circa 50,85 euro a notte) è la più cara al mondo. Seguono poi altre città americane: San Francisco con 29,12 euro a notte e Los Angeles a 23,09. Segue la prima città europea, Amsterdam con 11,12 euro. Per una vacanza di una settimana il costo totale è di circa 80 euro. Al quinto posto si torna degli Usa con Orlando che ha la quota fissata a 11,40 euro a notte.

La prima italiana

Analizzando solo il vecchio continente, dopo Amsterdam c’è la capitale del Belgio, Bruxelles, a 7,50 euro alla quale fa seguito Berlino, 4,83 euro. Al quarto nella graduatoria europea c’è la prima città italiana, uno dei centri culturali più importanti del mondo, Firenze.

C’è da specificare che il costo della tassa di soggiorno nella maggior parte città italiane non ha un valore fisso. Si valutano di diversi fattori come il tipo di struttura. Nel capoluogo toscano per un hotel 3 stelle si possono spendere 4,50 euro a notte ma anche 5 euro per un albergo di lusso a 5 stelle.