Assegno Unico INPS: taglio a ottobre per queste famiglie

Proprio in questo periodo ci sono alcuni cittadini che hanno riscontrato un abbassamento dell’importo percepito.

assegno unico famiglie
(Adobe)

In un contesto difficile come quello che si sta attraversando in questo dato momento, tra aumenti di prezzi di svariati prodotti, l’incremento della benzina e il caro bollette, di certo, non ce la si sta passando bene.

Naturalmente, però, sono i nuclei familiari numerosi che se la vedono peggio. È ovvio infatti che chi ha dei figli a carico, in questo periodo, è costretto a cercare di economizzare per arrivare a fine mese.

Insomma, sbarcare il lunario è diventata una corsa a ostacoli, ormai. Il Governo, però, perlomeno, per ovviare alla situazione, ha già inviato e sta mandando alcuni bonus ad hoc per molte categorie differenti di cittadini.

Per esempio, ci sovviene, il nuovo Bonus Asili Nido per il quale si potrà cominciare a mandare le domande dal prossimo 17 ottobre. Ma, come da titolo, non si può di sicuro non menzionare il tanto caro e amato Assegno Unico.

Si tratta, per l’appunto, di una misura volta a dare una mano alle famiglie che sono composte da figli non superiori ai 21 anni di età. Tuttavia, in questo mese di ottobre 2022, pare che sia stata fatta un’improvvisa e inaspettata modifica a tale contributo.

La diminuzione del contributo

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

In effetti, alcuni utenti aventi diritto si sono chiesti il motivo per cui il pagamento dell’Assegno Unico stavolta sia stato inferiore rispetto a quello precedente. Anche sui social network, così, si è discusso proprio di tale problematica.

A dire la verità, per ora, pare che non ci sia ancora una spiegazione specifica da parte dell’Inps, l’ente, per l’appunto, preposto per l’erogazione dell’importo. Insomma, forse, non è dato saperlo, al momento, anche se ci potrebbe essere una ragione valida per tutto questo.

Sì, perché, a quanto pare, l’ipotesi più plausibile sarebbe il fatto che il taglio sia stato applicato ai genitori che figurano come single e che, in qualità di lavoratori, fino al mese scorso, hanno beneficiato di una maggiorazione dell’Assegno Unico pari a 30 euro.

In definitiva, potrebbe essere questo il motivo principale, anche per quanto riguarda un genitore vedovo o nel qual caso abbia un figlio non riconosciuto. Ribadiamo, però, che bisognerà attendere delle risposte ufficiali.