Bollette triplicate con Enel: la rabbia dei consumatori

Bollette triplicate con Enel: un utente racconta cosa gli è successo e quali sono i prezzi degli importi ricevuti

Adobe

È dall’estate che viviamo con l’incubo bollette. Il 24 febbraio scorso la Russia ha invaso l’Ucraina dando inizio alla guerra che ha avuto i vari effetti l’aumento dei prezzi energetici. In realtà già da prima, alla fine del 2021, avevamo assistito a una maggiorazione di costi, dal carburante agli importi per le forniture.

Con il conflitto la situazione è nettamente peggiorata, con la paura sempre crescente di quanto sarebbe successo in autunno. La stagione che anticipa l’inverno è cominciata da poco, le temperature in gran parte del Paese non sono ancora basse e soprattutto siamo ancora con l’ora legale.

Quando il freddo si farà sentire di più e le ore di buio aumenteranno, la situazione peggiorerà. Già molti stanno ricevendo bollette pesantissime. I prezzi aumentano principalmente per questo motivo, perché produrre costa di più. Abbiamo letto di aziende sull’orlo del fallimento, altre hanno già chiuso i battenti. Ma come detto il peggio deve ancora venire quando il clima cambierà nei prossimi mesi.

Bollette triplicate con Enel: il caso

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

In tanti cercano diverse soluzioni, da quelle più ecologiche ai tanti trucchi per provare a consumare e dunque spendere di meno. C’è anche chi prova a cambiare fornitore o pur mantenendolo a fare un nuovo contratto.

Consumatori.it pubblica il reclamo di un utente, il signor Alberto, che accusa come siano triplicate le bollette dell’Enel. Racconta che il 7 dicembre 2021 ha eseguito una voltura con Enel luce e gas, firmando il nuovo contratto. Da quel momento le bollette sono più che raddoppiate.

Ha chiesto spiegazioni e la risposta è stata che la colpa è del caro energia, “ma in realtà lo scorso inverno la situazione non era affatto quella di oggi”. Il primo contatto per la compilazione di tutti i dati è avvenuta a settembre 2021, “ma la firma del contratto l’hanno postergata fino al dicembre”. Ma di quali cifre parliamo? Prima della volture per le bollette della luce pagava 80-90 euro per ogni bimestre. Successivamente non ha mai ricevuto fatture inferiori a 160-180 euro.

Addirittura nel bimestre agosto-settembre, quando solitamente si accende meno luce, la bolletta è costata 290 euro. Anche il gas è più che raddoppiato con picchi di 510 euro nei due bimestri invernali del 2022. Della situazione è stata messa a conoscenza l’Enel ma nonostante le segnalazioni, conclude l’utente, “non ho ricevuto alcun segnale di miglioramento, bensì nuovi rincari futuri”.