Il trucco della lavastoviglie per vivere meglio e risparmiare

In tempo di caro-bollette risparmiare sull’uso degli elettrodomestici è fondamentale, fortuna che c’è il trucco della lavastoviglie.

Trucco lavastoviglie risparmio bollette
(Pexels)

L’inverno non è ancora arrivato, ma non per questo non abbiamo già timore delle salatissime bollette che arriveranno. In tempo di crisi economica ed energetica, infatti, i rincari delle utenze che hanno interessato l’anno in corso non accenneranno a fermarsi. Anzi, con il riscaldamento i costi saliranno alle stelle.

Per questo scovare qualche stratagemma che ci faccia risparmiare nella gestione domestica non è una brutta idea! Esiste ad esempio un modo per ottimizzare i consumi della lavastoviglie, usando questo trucco che andremo a illustrare di seguito. O forse sarebbe meglio dire trucchi!

Con questi accorgimenti la lavastoviglie consumerà di meno

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il presupposto fondamentale per risparmiare sull’uso della lavastoviglie è questo: come tutti gli elettrodomestici, una lavastoviglie di ultima generazione consumerà di meno. Mentre un modello datato ci porterà a dispendi maggiori di energia. La classe energetica degli elettrodomestici è proprio ciò che ne definisce i consumi: la più avanzata è la classe A +++. Detto ciò, però, alcuni accorgimenti possono essere applicati a ogni lavastoviglie.

Il primo è: evitare prelavaggi e cicli troppo lunghi. Tra le varie opzioni disponibili, sarà meglio sceglierne una che non tenga in funzione l’elettrodomestico per ore e ore. In secondo luogo attenzione alla fase di asciugatura: un’asciugatura a freddo potrà farci risparmiare fino al 45% in più rispetto a un’asciugatura con aria calda.

La temperatura ideale per un ciclo di lavaggio va settata sui 50°. Evitando dispendio di calore ed energia impiegata maggiore. Infine, per diminuire anche i consumi di acqua (per ragioni sia ecologiche che economiche), sarà bene azionare la lavastoviglie solo a pieno carico.

Evitando di saturarla oltre il limite per assicurare che i piatti vengano ben puliti, senza allo stesso tempo azionarla quando potrebbe essere ancora riempita con ulteriori piatti e utensili. Meno cicli di lavaggio = meno energia elettrica e acqua consumate: un concetto semplice e inattaccabile!