La novità WhatsApp che premia finalmente la qualità

La principale applicazione di messaggistica istantanea del mondo, WhatsApp, sta per cambiare, in maniera radicale e definitiva, una delle sue caratteristiche. Ecco di che cosa si tratta.

WhatsApp Bonificobancario.it 20221224
WhatsApp (Foto AdobeStock) – BonificoBancario.it

Mark Zuckerberg, forte dei recenti record centrati durante i recenti Mondiali di Calcio di Qatar 2022, ha deciso di rilanciare in avanti. E forte. Parliamo, nello specifico, dell’incasso del post con più like della storia di ogni piattaforma, il carousel di foto con cui Lionel Messi festeggia la vittoria. Parliamo soprattutto delle performance di WhatsApp.

La popolare e diffusissima app di messaggistica istantanea durante la finale tra l’Argentina e la Francia ha prodotto una media di 25 milioni di messaggi ogni secondo e il tutto senza avere mezza incertezza e mezzo down di performance. Di fatto un vero e proprio stress test sul campo. Un test superato brillantemente e che di fatto ha aperto le porte al passaggio successivo.

WhatsApp, sale il livello della qualità

Il passaggio successivo secondo le informazioni raccolte dalla redazione di Bonifico Bancario da fonti dirette prevede la possibilità di aggredire la principale concorrente di WhatsApp, Telegram, sul proprio campo.

LEGGI ANCHE -> Truffa di Natale su WhatsApp: ci provano col dolce!

Nello specifico Meta ha deciso di effettuare un upgrade importante nelle funzionalità della propria app di messaggistica. L’upgrade è in ordine alla qualità di foto e video ed è davvero un salto in avanti importanti.

LEGGI ANCHE -> La truffa degli affitti: attenzione a prendere casa in questa città

Ad oggi infatti ricevere ed inviare foto sulla app della spunte blu è possibile solo ed esclusivamente con qualità medio bassa. Il motivo è legato a tre fattori. Il primo non occupare spazio di banda importante. Il secondo non stressare i server oltre il consentito. Il terzo non occupare spazio nei device di chi riceve.

Ma con quello che è stato verificato sul campo durante i Mondiali di Qatar 2022 i primi due fattori di fatto vengono bypassati. Rimane da risolvere la terza questione ma il ricorso massiccio al cloud tanto da parte di Android quanto di iOS, potrebbe scavallare anche questa difficoltà.

Da gennaio 2023, con il prossimo aggiornamento dell’applicazione, basterà quindi aprire l’app dal proprio smartphone, premere i tre puntini in alto, selezionare la voce Impostazioni e modificare la voce caricamento media al livello di “Migliore qualità”. Da quel momento in poi foto e video arriveranno con la massima resa possibile