Potete pagare il bollo auto solo per sei mesi? Ecco la risposta!

Bollo auto solo per sei mesi, bufala o realtà? Cosa c’è di vero dietro la voce che circola da qualche giorno

bollo auto
Adobe – Bonificobancario.it

Non c’è automobilista che ami il bollo auto. Se viene ritenuto giusto avere una copertura assicurativa, non è così per quella che viene chiamata anche tassa di possesso.

In effetti di questo si tratta, di possesso, e per tale motivo non un’imposta amata (come se ce ne fossero!). Il pagamento è infatti legato al possesso. L’auto o il ciclomotore può anche restare chiuso in garage, bisogna pagare comunque.

È come il discorso del canone della televisione. Anche chi non guarda i canali Rai deve pagare. La tassa riguarda il possesso del dispositivo che trasmette (il televisore) e non se si guardano o meno i canali della tv di Stato.

C’è una novità che riguarda il bollo auto frazionato in due pagamenti semestrali. È solo una voce che circola sul web (una delle tante bufale) o è reale?

Bollo auto solo per sei mesi: è vero?

Il tributo è di competenza regionale e infatti non si paga ovunque la stessa cifra. Sono comunque previste esenzioni come per i mezzi dei disabili o per i veicoli elettrici ed ibridi.

LEGGI ANCHE: Bollo Auto, arriva la sanatoria: il nuovo sistema per pagarlo 

Quando si paga il bollo? Per i mezzi già immatricolati la scadenza è prevista entro la fine del mese successivo alla scadenza dell’ultimo bollo dovuto.

Per quelli immatricolati per la prima volta nel nostro Paese, invece, il pagamento deve avvenire entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione. In alternativa entro la fine del mese successivo nel caso in cui l’immatricolazione è avvenuta negli ultimi 10 giorni del mese.

Ci sono vari modi per pagare. Presso le Delegazioni ACI, le Agenzie Sermetra, i Punti vendita Mooney e l’ufficio postale.
Si può pagare anche con pagoBollo online, il servizio ACI denominato Bollonet, tranne in Calabria e in Veneto.

In nessuna regione è invece ammesso il pagamento frazionato di sei mesi. Non è vero dunque come riportano alcuni siti web.

LEGGI ANCHE: Libretti Postali dormienti: l’ultimatum di Poste Italiane

Esiste però l’eccezione, l’unico caso in cui si può pagare il bollo non in un’unica soluzione: è il pagamento con Paypal. In questo caso è possibile ottenere il rateizzo dell’importo in tre rate.