Attenzione alla truffa dell’SMS, basta un attimo per avere il conto in rosso. Il messaggio che non devi leggere

S.O.S. truffa, non aprire questo sms altrimenti il tuo conto in banca verrà svuotato in pochi minuti. A cosa devi prestare attenzione?

Smartphone
(Pexels – Pixabay)

Un sms sta seminando il panico tra milioni di italiani, si tratta di una truffa ed ha già centrato il bersaglio innumerevoli volte. Il suo scopo è prosciugare i conti in banca di ignari utenti che cascano nel raggiro.

I soggetti del colpaccio sono due gruppi bancari (ovviamente falsi), come spesso accade l’ sms impronta la sua strategia sulla home banking, conducendo ignari titolari di un conto bancario ad effettuare determinate operazioni di recupero credenziali o simili perché in scadenza. Niente di più falso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Gratta e vinci sfortunato? Attenti al flop! Vai sul sicuro, scopri come

Nessun istituto bancario ti invierebbe sms (o email, dipende dai casi) per un recupero delle tue credenziali, a meno che a richiedere tale opzione non sia tu dall’apposita applicazione scaricabile sul cellulare.

L’ sms incriminato, fai attenzione se leggi un trafiletto simile

Blocco del lavoro
Blocco del lavoro (foto da Pixabay)

Se ricevi un messaggio simile: “Ti informiamo che – in relazione alla vigente normativa in materia di trattamento dei dati personali – il tuo profilo sta per essere cancellato dal nostro database di candidati perché inattivo. Se invece desideri che il tuo profilo rimanga disponibile, così da essere tenuto in considerazione per posizioni future e poter consultare eventuali candidature, ti invitiamo ad accedere al tuo account entro 10 giorni, attraverso il link che trovi qui sotto …..”, non fare assolutamente nulla.

E’ molto probabile che tu in questo momento stia per essere raggirato, cancella l’sms e comunica alla banca quanto accaduto, la filiale sarà in grado di dirti se si tratta di una truffa (molto probabile) o di un rinnovo della posizione (poco probabile).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Colloquio di lavoro: l’elemento che tutti sottovalutano che potrebbe costarvi l’assunzione

Purtroppo milioni di persone sono cadute nel raggiro, se ti sei accorto di essere stato vittima di una truffa recati immediatamente dai carabinieri o chiama la tua banca, loro sapranno indicarti come fare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Italia, aumenta il numero dei poveri: i dati del rapporto Caritas