Pensioni, quanto prende chi ha meno di 20 anni di contributi

In tema di pensioni ci sono situazioni per le quali il calcolo di chi non possiede i necessari anni di contributi presenta delle incognite. Cosa dice la legge in proposito.

Pensioni il calcolo per chi non matura abbastanza anni
Pensioni il calcolo per chi non matura abbastanza anni Foto dal web

Pensioni, un cruccio per alcuni ed un miraggio per altri. Molti giovani sono praticamente certi di non potere percepire i consueti sussidi riservati a chi ha portato a compimento il proprio, lungo ciclo lavorativo.

E questo a causa della disoccupazione o delle tante difficoltà nel trovare e poi conservare una occupazione che possa risultare a tempo indeterminato e regolarmente certificata da un apposito contratto.

Anche chi fa tardi il proprio ingresso nel mondo del lavoro non ha possibilità per potere mettere su i contributi necessari richiesti dall’INPS. C’è pure chi ha lavorato da sempre in nero, cosa che ai fini delle pensioni non comporta alcuna utilità ed anzi, da origine solo a problemi enormi per sé stessi e per la società.

Pensioni, un esempio pratico di chi ha solo 15 anni di contributi

Foto dal web

Cosa succede allora a chi ha meno di venti anni di contributi ed arriva in teoria a quella che dovrebbe essere l’età pensionabile? La soglia attuale è in media di 64 anni con circa 40 di contributi versati.

Leggi anche: Squid Game ci insegna cosa fare del nostro denaro: le regole d’oro

Leggi anche: Federico Fashion Style, la risposta ai suoi prezzi: “Qui spendete 15 euro”

Il consiglio in questi casi è quello di attivare una pensione integrativa oppure una assicurazione, o ancora di versare dei contributi volontari a proprie spese. Con così pochi anni all’attivo si ha comunque diritto ad una pensione, con in aggiunta l’assenza di tagli per quanto riguarda gli assegni mensili. Lo dice la legge con un apposito ddl 503/1992.

Leggi anche: Voli low cost, il metodo infallibile per spendere 10 euro online

Leggi anche: Black Friday 2021, come nasce e come fare per risparmiare

In media la pensione annua di chi ha maturato 15 anni di contributi a 20mila euro lordi all’anno di stipendio ammonta a 5500 euro annui, calcolando il 33% di versamento dei contributi stessi