Bollette in aumento, la stangata è arrivata: quanto pagheremo in più

Gli italiani devono fare i conti con le bollette in aumento. I rincari scattano proprio da ottobre, quanto dovremo versare in più.

Bollette in aumento in Italia già da ottobre
Bollette in aumento in Italia già da ottobre Foto dal web

Bollette in aumento, la stangata parte già da questa fase finale del 2021 e riguarda luce e gas. Con tale situazione critica che potrebbe perdurare anche per tutto il 2022, nel peggiore dei casi.

Altrimenti, se tutto dovesse volgere per il meglio, si prevede un primo calo a partire dal prossimo mese di aprile. Nel frattempo le bollette in aumento hanno già portato ad un aumento di 40 miliardi di euro nel corso dell’ultimo anno, prendendo in considerazione i precedenti rincari.

Questo ha fatto si che il Governo si attivasse con degli appositi aiuti per le imprese e per le famiglia meno abbienti, con dei fondi da 3,5 miliardi di euro appositamente stanziati. Ed ai quali dovrebbe aggiungersi un ulteriore miliardo.

In tutto ciò si aggiunge anche la congiuntura economica sfavorevole legata alla pandemia, che ha creato grosse difficoltà in tutti i settori per milioni di persone.

Bollette in aumento, la situazione è critica per molte famiglie

Foto dal web

Esistono anche delle misure volte ad attenuare le problematiche proprio per le famiglie che hanno maggiori problemi nel far quadrare i conti.

Leggi anche: Risparmiare sul riscaldamento: come farlo in 5 semplici mosse

Leggi anche: Monopattini elettrici: casco, targa e assicurazione saranno obbligatori

Ad esempio sussiste il Bonus Luce e Gas 2021, per il quale sono disponibili 450 milioni di euro. A poterne fruire saranno potenzialmente 29 milioni di nuclei famigliari. Va detto che l’esborso medio per pagare la luce è di 631 euro mentre sale fino a 1130 per il gas.

Leggi anche: Bonus luce e gas 2021: come ottenerlo e pagare meno le bollette

Leggi anche: Acqua, istruzioni per l’uso. Come risparmiare sulla bolletta

E le bollette in aumento per entrambe le forniture non faranno altro che far peggiorare le cose, per quanto concerne le tasche dei cittadini. Specialmente di coloro che hanno minori possibilità.

I rincari sono pari al 30% del totale e sono da inquadrare in 171 euro in più per il gas ed in 184 euro in più per quanto riguarda l’energia elettrica.