TIM, la compagnia telefonica condannata a risarcire i clienti. Come ottenere il rimborso

TIM. La compagnia telefonica è stata condannata dal Tribunale di Milano a risarcire i propri clienti che hanno pagato le bollette con “fatturazione a 28 giorni”

Tim condanna rimborso
Tim – Foto da Instagram

Il Tribunale di Milano si è espresso in maniera favorevole nei confronti dei rappresentanti dell’associazione Movimento Consumatori che avevano mosso causa contro la TIM.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Schede telefoniche, ve le ricordate? Se le avete collezionate abbiamo buone notizie per voi

La compagnia telefonica non potrà più inserire nei propri contratti riguardanti la telefonia fissa (o altri servizi legati a essa) clausole che prevedono fatturazione con rinnovi e pagamenti su base temporale di 28 giorni o 8 settimane.

Il tribunale di Milano condanna TIM: come ottenere il rimborso dalla compagnia telefonica

mance da tassare
Martelletto giudice – Foto da Pixabay

La TIM è stata condannata a rimborsare una somma a tutti i clienti che nel periodo tra il 2017 e il 2018, hanno pagato la bolletta con il vecchio sistema di fatturazione a 28 giorni (basata sul mese lunare). La modalità che avrebbe dovuto seguire è, invece, quella a 30 giorni (basata sul mese solare).

Il tribunale ha sentenziato che gli aventi diritto alla restituzione delle somme pagate sono anche gli utenti che hanno successivamente deciso di recedere il contratto ma che lo avevano attivato nel periodo che va dal 1° aprile 2017 al 5 aprile 2018, dando quindi validità retroattiva. TIM, inoltre, dovrà rendere edotta la sua clientela rendendo di pubblico dominio la notizia tramite avvisi sul proprio sito web, su alcuni quotidiani nazionali, inserendo informazioni esaustive e inviando una lettera agli utenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Risparmiare con l’ora legale. Si può? Non si può? Scopriamolo insieme

Leggi anche: Una moneta per l’ambiente, una moneta che va a ruba. Il suo valore cresce ogni secondo di più

Il rimborso non avverrà in maniera automatica ma bisogna fare apposita domanda che dovrà essere accolta dalla TIM entro 30 giorni dalla sua ricezione.

Come ottenere, quindi, il rimborso? Sono migliaia i clienti che se lo stanno chiedendo e che ne hanno facoltà. Non sono ancora note le modalità specifiche. La compagnia telefonica inserirà delle note chiarificatrici nella prossima fattura con tutte le indicazioni specifiche sulla richiesta di rimborso. Gli ex clienti, invece, saranno informati via corrispondenza postale.