Le 1000 lire Marco Polo, un tesoro tutto da riscoprire

Le vecchie 1000 lire con raffigurato Marco Polo. Una banconota che era abbastanza diffusa e che ora potrebbe fruttare più di quanto immaginate.

Venezia e la sua storia
Venezia e la sua storia (foto da Pixabay)

Sul fronte c’è disegnato il volto dell’esploratore Marco Polo e il contrassegno di Stato. Nel retro uno scorcio dell’elegante Palazzo Ducale di Venezia. Un pezzo di storia, e non soltanto perché stiamo parlando delle vecchie 1000 lire ma per quello che le sue raffigurazioni rappresentano.

Le 1000 lire con il volto di Marco Polo hanno preceduto le più conosciute con Maria Montessori. Per questo, e altri motivi, ora che la lira è in disuso da ormai quasi vent’anni tale banconota ha acquisito un valore interessante.

Si tratta di una banconota che molti di noi ricordano e che potremmo ancora ritrovare nascosta in qualche angolo polveroso di cassetti e ripostigli. Il suo colore è inconfondibile, ricorda i vecchi tempi e gli anni in cui scoprire qualcosa era ancora interessante e poteva cambiare aspetto alle nostre vite. Con questa banconota proviamo a riportarvi in quegli anni.

LEGGI ANCHE ->Banconote di valore. Le 1000 lire di Giuseppe Verdi

Il valore delle 1000 lire Marco Polo

1000 lire Marco Polo
1000 lire Marco Polo (foto dal Web)

Se conservata in buono stato questa banconota può rivelarsi un piccolo investimento. Fu realizzata negli anni ottanta ed ebbe corso legale fino al 1995. Da allora divenne raro trovarne e dal 28 febbraio 2002, come molte altre monete della lira, ha acquisito il valore degno di unicità in disuso.

Perché possa essere interessante per antiquari e collezionisti la banconota con sopra il volto di Marco Polo deve appartenere a una certa serie di produzione. Riconoscibile dalle lettere scritte impresse sopra, si parte dalla serie con inizio AA e A alla fine, che vale dai 15 ai 50 euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Sono tre, e se te le ritrovi in casa puoi diventare ricco!

Si passa poi alle serie XA, XB e XC che potrebbero arrivare a fruttare, sempre se considerate in buone condizioni, dai 100 ai 200 euro. Infine ci sono le serie considerate tra le più interessanti, quelle contrassegnate delle lettere XD e XE che terminano per A. Queste sono classificate come R2, in termini di rarità, e valgono 230 euro l’una.