Bonus mobili e elettrodomestici ecco a cosa andremo incontro nel 2022

Bonus mobili e elettrodomestici, nel 2022 rimane la possibilità di ottenere un’agevolazione ma cambiano i termini.

Acquisto mobili nuovi
Acquisto mobili nuovi (foto da Pixabay)

Arredare casa è una gioia e una spesa. In un periodo di crisi come quello che viviamo ora comprare mobili o elettrodomestici non è facile, quindi lo stato mette a disposizione dei bonus per aiutare le famiglie italiane a sostenere tali costi.

Fino al 31 dicembre 2021 sarà attivo il Bonus senza ISEE mobili 2021. Questo ha dei requisiti e offre delle possibilità che termineranno nel 2021, ma sembra che per l’anno nuovo ci siano interessanti novità. Anche se il Bonus mobili 2021 e i suoi vantaggi termineranno fra pochi mesi forse si prospetta all’orizzonte un’opportunità abbastanza simile.

Sembra infatti che ci sarà una proroga del bonus che prevede aiuti economici per coloro che intendono spendere per le proprie abitazioni. Le condizioni non saranno le stesse, anzi verranno ridotte, ma aumenterà il periodo nel quale questo può essere richiesto.

LEGGI ANCHE ->Bonus facciate, per il 2022 cambia tutto

Bonus mobili e elettrodomestici 2022

Mobili e elettrodomestici
Mobili e elettrodomestici (foto da Pixabay)

Il bonus per l’arredamento della casa che sarà valido fino al 31 dicembre 2021 prevedeva un rimborso del 50% sulle spese ammissibili. Il tetto massimo è fissato a 16.000 euro di spesa e quindi il rimborso non potrà superare gli 8.000 euro.

Lo scopo è quello di agevolare l’utilizzo di elettrodomestici con classe energetiche migliori e per farlo si offre una detrazione IRPEF in rate annuali per dieci anni secondo l’importo della spesa. Nell’ottica di un massimo di rimborso di 8.000 euro si può arrivare a non più di 800 euro risparmiate all’anno.

Molto diversa è la proroga che entrerà in vigore dal 2022. La spesa che verrà rimborsata sarà calcolata su un limite di 5.000 euro. Pertanto se vale sempre la regola del rimborso del 50% non si avranno più di 2.500 euro. Queste dilazionate nelle 10 rate annuali non supereranno i 250 euro di detrazioni fiscali ogni anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->In scadenza il Bonus Verde! Chi è interessato deve affrettarsi

Le spese che rientrano nel bonus sono quelle relative all’acquisto di elettrodomestici che rispecchiano alcuni criteri, di mobili nuovi comprati senza lo sconto, ma non è tutto. Possono essere inserite nel rimborso anche le spese relative all’illuminazione e quelle necessarie per il trasporto e l’installazione. Per questo nuovo bonus non c’è da affrettarsi, perché seppur ridotto nella soglia di rimborso si è prorogato e la sua durata è fino al 2024.