Bonus Facciate: come averlo, quali spese copre e quando scade

I requisiti e tutte le informazioni necessarie per avere il Bonus Facciate, provvedimento che presenta alcuni criteri per potervi accedere.

Bonus Facciate come ottenerlo
Bonus Facciate come ottenerlo Foto dal web

Bonus Facciate, assieme al Superbonus 110% è uno dei provvedimenti ai quali gli italiani si stanno interessando di più. Resta però poco tempo, perché con tutta probabilità lo stesso Bonus Facciate 90% non dovrebbe più essere confermato nel 2022 ormai vicino.

Da una parte la scelta probabile arriva anche per il fatto che i tempi richiesti sono lunghi, così come lunga è la lista delle persone che ha inoltrato richiesta per poterne beneficiare. E con meno di sessanta giorni di tempo (che si riducono ulteriormente dati i festivi, n.d.r.) diventa praticamente impossibile avere il si di una azienda che possa compiere i lavori di ristrutturazione del caso.

Non è indispensabile poi arrivare alla chiusura dei lavori entro la data di scadenza del 31 dicembre 2021. Il nome, come suggerito dal Bonus Facciate, si propone di fornire un sussidio economico che arriva fino al 90% per i lavori di rifacimento del lato principale di una unità di abitazione.

Bonus Facciate, quali sono gli interventi coperti dal sussidio

Foto dal web

L’erogazione di tale aiuto statale giunge per tramite di una detrazione fiscale nella dichiarazione dei redditi Irpef e che si protrae nel tempo, fino alla sua estinzione.

I requisiti per potere ottenere il sussidio: è necessario avere casa sottoposta a lavori di ristrutturazione e poter dimostrare la effettiva spesa sostenuta. Inoltre i lavori devono riguardare un immobile già preesistente.

Se si è capaci di dimostrare di avere pagato gli interventi prima del 31 dicembre 2021 si potrà continuare ad usufruire del bonus anche dopo tale data. Se si pagherà invece dal 1° gennaio 2022 non sarà possibile accedere al sussidio, che a quel punto infatti sarà scaduto.

Leggi anche: Bonus Vacanze Natale, chi può richiederlo e come: a quanto ammonta

I lavori contemplati sono i seguenti:

  • rifacimento alla facciate esterna dell’immobile (quella visibile da suolo pubblico);
  • riguarda sia immobili singoli e privati che attività alberghiere e di ristorazione;

Leggi anche: Bonus caldaia: come funziona e chi può averne diritto. Tutte le informazioni

Leggi anche: Bonus mobili e elettrodomestici ecco a cosa andremo incontro nel 2022

I lavori inclusi nel bonus sono poi, più nel dettaglio, quelli di ripulitura e di tinteggiatura sulla facciata e su balconi ed ornamenti che si trovano sulla stessa.