Bonus idrico, il vantaggioso bonus da 1000 euro: come richiederlo

Se avete in programma dei lavori idraulici per questa fine 2021 o li avete già effettuati informatevi sull’ottimo bonus idrico, avrete tutto da guadagnare.

Bonus idrico come ottenerlo
Bonus idrico come ottenerlo Foto dal web

Bonus idrico: questa misura, al pari di altre che non richiedono l’Isee, è foriero di una buona notizia per chi è compatibile a ricevere il sostegno di questi provvedimenti. Infatti sembra che gli stessi verranno riconfermati in blocco all’interno della Legge di Bilancio 2022.

Si tratta di una serie di misure che hanno come scopo principale quello di alleggerire la situazione economica da tempo compromessa per molti italiani, a causa della crisi economica scaturita dalla pandemia nel 2020.

Ed il bonus idrico in particolare consta di 20 milioni di euro appositamente messi da parte. Esso può garantire un sussidio di 1000 euro massimo da accreditare direttamente al conto corrente di chi risulta beneficiario compatibile.

Bonus Idrico, quali sono le spese coperte

Foto dal web

Questi soldi rimborseranno le spese compiute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021. Noto anche come “Bonus risparmio idrico”, tale sussidio si pone come obiettivo quello di contrastare gli sprechi e di far risparmiare l’uso delle risorse di acqua.

Per l’ottenimento dello stesso è necessario intervenire la rubinetteria ed i sanitari di casa con altri analoghi e più moderni, in grado di ottimizzare la gestione delle risorse idriche. Oltre ad avere il relativo rimborso che, ripetiamo, può coprire fino a mille euro di esborso, ci sarà anche un notevole risparmio in termini di bolletta.

Tra i requisiti richiesti per usufruire del bonus idrico servirà avere dei vasi di scarico di massimo 6 litri di capienza. Ad essere rimborsate saranno le spese di smontaggio dei vecchi vasi e di montaggio dei nuovi, oltre a quelle che serviranno per acquistare rubinetti nuovi (sempre con flusso di acqua di massimo 6 litri, n.d.r.).

Quanto tempo c’è per richiederlo

La cosa varrà per tutti gli ambienti di casa, non solo i bagni. Per quanto riguarda le docce, il volume di acqua tollerato sale a 9 litri al massimo.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, arriva il bonus aggiuntivo da 780 euro: come averlo

Non ci sono limitazioni di reddito per accedere a questo bonus, che potrà essere richiesto da proprietari di immobili e varrà per un solo immobile. Per cui, se si è proprietari di più case, andrà scelta una sola tra queste in cui effettuare i lavori. E non risulta essere cumulabile con altri bonus analoghi.

Leggi anche: Superbonus 110, novità: via il paletto dei 25mila euro nell’Isee

Leggi anche: Aumento della benzina, stangata enorme: “Costa già più di 2 euro al litro”

L’accredito del sussidio avverrà sul conto corrente indicato in formula unica e la domanda va inoltrata al sito web piattaforma bonus idrico. Dopo due mesi si attiverà il tutto. Servono anche Carta di Identità elettronica o SPID oltre a dovere compilare un apposito modulo. Il termine ultimo è fissato al 31 dicembre 2021.