Reddito di cittadinanza, arriva il bonus aggiuntivo da 780 euro: come averlo

Cosa occorre fare per ottenere il supplemento del Reddito di cittadinanza che verrà erogato direttamente dall’INPS, tutte le informazioni utili.

Foto dal web

Reddito di cittadinanza, dall’INPS arriva una ulteriore possibilità di potere fruire di un importante sostegno, che sarà del tutto cumulativo a quello voluto a suo tempo dal Movimento 5 Stelle in particolare.

Si tratta di un bonus che lo stesso INPS erogherà ogni mese e che potrà toccare anche quota 780 euro in taluni casi. Destinatari saranno proprio i percettori del Reddito di cittadinanza.

Lo scopo è quello di alimentare il più facilmente possibile l’inserimento nel mondo del lavoro, che è poi lo scopo principale per il quale il Reddito di cittadinanza venne concepito. Come è facile intuire, saranno i nuclei familiari maggiormente esposti a situazioni di difficoltà a potere fruire di questo provvedimento di sostegno.

I soldi erogati potranno essere impiegati per avviare una attività economica e creare così nuove figure autoimprenditoriali. Il periodo massimo di tempo entro il quale recepire tale bonus sarà di sei mesi.

Reddito di cittadinanza, cosa c’è da sapere sul bonus aggiuntivo

Foto dal web

Spetta all’INPS poi calcolare l’entità dell’importo che spetta ad ogni richiedente. I parametri da osservare sono diversi. Si va da quanto è folto il proprio nucleo familiare di appartenenza al reddito annuo, tanto per citarne un paio.

Sarà anche indispensabile dare il via ad una attività entro il primo anno di fruizione del Reddito di cittadinanza. Questo bonus potrà essere richiesto solo da chi riceve ufficialmente il RdC in famiglia, mentre non sarà accessibile agli altri membri compatibili della sua famiglia dopo.

Come inoltrare la domanda

Se nel corso dell’ultimo anno solare un fruitore del RdC ha invece chiuso una attività in proprio, sarà subito escluso dalla possibilità di prendere il bonus.

Leggi anche: Tamponamento auto, chi paga se si colpisce un mezzo in seconda fila?

La domanda va inoltrata sul sito web ufficiale dell’INPS o mediante consultazione al Patronato CAF, tramite apposito modulo Rdc-com esteso. Serviranno poi i seguenti riferimenti personali:

  • Carta di Identità (ovviamente formato elettronico)
  • Carta Nazionale dei Servizi
  • Identità SPID

Leggi anche: Camper, roulette e quant’altro: possiamo comprarne a cifre basse

Leggi anche: Lotteria degli scontrini, ritorno con una grossa novità nel 2022

Ed è anche presente un apposito numero di supporto dell’INPS:

  • Per rete fissa c’è il numero 803 164;
  • Per rete mobile c’è il numero 06 164 164;