Banco BPM, obiettivo nuovo polo: “E così aumenteremo i profitti”

I piani di Banco BPM per il futuro: triplicare i profitti, espandersi e magari entrare a fare parte di un ulteriore polo bancario per affermare ancora di più la propria posizione nel settore. Ne parla il ceo Giuseppe Castagna.

Banco BPM i piani per il futuro
Banco BPM i piani per il futuro Foto dal web

Banco BPM ha in programma di centrare diversi obiettivi già nell’immediato futuro, come affermato da Giuseppe Castagna, amministratore delegato del gruppo bancario.

Tra questi l’implementazione del derisking, dello sviluppo e del coltivare l’immagine estera del business assicurativo e dell’apertura di centocinquanta centri imprese, grazie al Recovery Plan. Il tutto con almeno 650 milioni di euro di investimenti.

Il ceo di Banco BPM sa bene che si tratta di obiettivi molto ambiziosi. Lo scopo è sempre quello di migliorare i profitti, che attualmente ammontano a 330 milioni di utile. Nel 2024 si punta ad arrivare a 740 milioni grazie anche al ruolo degli investitori, ai quali spetterà un 40$ di monte utili ed un 9% almeno di redditività.

Banco BPM ha perso il supporto dei vari Ggg di Giorgio Girondi, Calzedonia, Sandro Veronesi e Dario Tommasi, una sorta di consorzio che rappresentava il 4,694% stimato in totale del capitale del gruppo.

Banco BPM, il piano fino al 2024

Foto dal web

Questo non ostacolerà i piani di Banco BPM, che punta forte anche sulla digitalizzazione. In tutto ciò Castagna è dell’idea che sarebbe un bene creare un altro polo bancario, oltre ad Unicredit e ad Intesa Sanpaolo. Con BPM soggetto principale all’interno dello stesso.

Leggi anche: Acquisti on line: pensi di essere al sicuro? Come scoprire i siti “furbetti”

Il futuro sembra decisamente promettente per quanto riguarda i progetti di espansione e di crescita ulteriore. Castagna appare fiducioso in proposito e si attende evoluzioni positive a riguardo.

Leggi anche: Aumento della benzina, stangata enorme: “Costa già più di 2 euro al litro”

Leggi anche: Truffa Unicredit, il pericolo nascosto nel finto messaggio della banca

Il gruppo si trova in tutte le regioni d’Italia, eccezion fatta per l’Alto Adige e dà lavoro a 21.941 dipendenti nelle sue 1727 filiali ad oggi attive nel nostro Paese. BPM è anche quotata in Borsa dal gennaio del 2017.