Truffa Unicredit, il pericolo nascosto nel finto messaggio della banca

Come avviene la truffa Unicredit, che sfrutta il nome del noto istituto bancario ovviamente del tutto estraneo a tutto questo, state attenti.

Truffa Unicredit fate attenzione
Truffa Unicredit fate attenzione Foto dal web

Truffa Unicredit, nel corso delle ultime settimane molti utenti del noto istituto bancario hanno ricevuto un messaggio di posta elettronica che in realtà è inviato da malintenzionati, del tutto estranei alla stessa Unicredit.

Il testo della mail riferisce di un blocco del conto bancario. Qui di seguito riportiamo un esempio:

“Gentile cliente Unicredit
Con questa email ti informiamo che abbiamo disattivato tutte le operazioni online con la tua carta di credito e le funzioni del tuo conto UniCredit.
Questo ti impedirà di poter effettuare pagamenti online con la tua carta di credito, ricevere o inviare denaro tramite bonifico bancario e tanto ancora.
Per sbloccare il tuo account e la tua carta di credito per i pagamenti online, devi confermare alcune delle tue informazioni come il tuo numero di telefono e il codice di adesione UniCredit.
Per fare ciò, visita la nostra pagina dedicata ai controlli e agli aggiornamenti, cliccando sul LINK seguente.
ACCEDI ALL’AREA SERVIZI DI UNICREDIT
Dopo aver confermato il numero di telefono associato al tuo conto e il Codice Adesione del conto UniCredit, tutte le funzioni del tuo conto e della tua carta UniCredit verranno ripristinate.
Grazie per aver scelto i nostri servizi”

In realtà aprendo il link si finisce con l’abboccare a questa truffa che sfrutta il buon nome di Unicredit. Questa modalità con la quale i cyber criminali carpiscono le nostre informazioni è nota come “phising”.

Truffa Unicredit, come agiscono i cyber criminali

Foto dal web

Il termine fa riferimento al pescare, in quanto chi ci casca si dimostra purtroppo incauto od eccessivamente propenso a fidarsi, e quindi “abbocca”. In tale modo i ladri informatici riescono ad ottenere senza sforzo i nostri dati ed a quel punto possono svuotarci il conto corrente indisturbati.

Leggi anche: Conto corrente cointestato, come fare per recuperare i soldi

In alcuni casi però il derubato può sporgere denuncia e fare richiesta di risarcimento della cifra che si è vista sottrarre, con la banca che potrebbe essere costretta a versare un indennizzo.

Leggi anche: Cybersicurezza, scoprire i nostri pin è purtroppo facilissimo

Leggi anche: Gratta e vinci, quanti biglietti baciati dalla fortuna ci sono? I numeri

La cosa più importante da fare però è non cliccare mai sui link di mail e sms provenienti da soggetti quali Poste Italiane, banche e compagnie assicurative o di servizi. Perché alle spalle di tutto c’è sicuramente un tentativo di truffa da parte di malintenzionati che si spacciano per enti ufficiali.