“Il Luogo di Aimo e Nadia”, uno dei ristoranti migliori d’Italia. Dove si trova e quali sono i prezzi

“Il Luogo di Aimo e Nadia” è un ristorante insignito con ben due stelle della guida Michelin. Scopriamo dove si trova e quanto costa mangiare in un posto d’eccellenza

Il Luogo di Aimo e Nadia
Il Luogo di Aimo e Nadia – Foto da Instagram

Il binomio cibo e Italia è di sicuro sempre vincente. Che vogliate mangiare una stuzzicheria presa al volo in modalità street food o che preferiate essere coccolati dalla maestria di mastri chef, il nostro paese offre una vasta gamma di scelte assolutamente soddisfacenti per tutti i tipi di palato e di tasche.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Osteria Francescana di Massimo Bottura: quanto costa mangiare in uno dei ristoranti migliori del mondo

“Il Luogo di Aimo e Nadia”, ristorante insignito con ben due stelle Michelin, rappresenta un’eccellenza del settore. Sito in in via Privata Raimondo Montecuccoli al civico 6, nei pressi di via Primaticcio, ha aperto i battenti nel lontano 1962. Fondato da Aimo e Nadia Mortoni, ne ha preso le redini negli anni ’90 Stefania Moroni, portandolo a livelli estremi di raffinatezza e prestigio. Coadiuvata dagli chef Alessandro Negrini e Fabio Pisani, dal maître Nicola Dell’Agnolo e il sommelier Alberto Piras, mette a disposizione una proposta culinaria che sembra quasi un viaggio nei sapori della nostra bella penisola.

Svelati menu e prezzi del famoso ristorante “Il Luogo di Aimo e Nadia”

Il Luogo di Aimo e Nadia
Il Luogo di Aimo e Nadia – Foto da Instagram

“Il Luogo di Aimo e Nadia” offre una location straordinaria, denominata “Theatrum dei sapori”, annessa al ristorante principale, in cui sarà possibile partecipare a eventi ristretti e privati, cene di gruppo, degustazioni, workshop ed esperienze del gusto studiate appositamente dagli chef.

I menu degustazione sono tre, tutte le informazioni relative sono cosultabili sul sito del ristorante. I prezzi s’intendono a persona, sono in ordine decrescente e hanno varie proposte che si sposano con le molteplici preferenze degli utenti. Ve li presentiamo qui in basso.

MENU DEI TERRITORI – PREZZO 280 €

Alice di Camogli in carpione di aceto

Croccante di ceci delle Murge, lardo di Colonnata
e trota affumicata di San Giuseppe

Dentice del Mar Ligure al finocchietto con noci del Bleggio,
mele selvatiche e colatura di alici di Cetara Riserva 2017

Fagiolina del Trasimeno cotta nel lavec
con anguilla del Delta del Po arrostita

La misticanza e i fiori selvatici di Elena
con tuorlo d’uovo di selva
e tartufo bianco piemontese

Risotto mari e monti
riso Gran Riserva Carnaroli, scampi di Molfetta, porcini essiccati dell’Appennino Tosco-emiliano

Ravioli di sfoglia di castagne
con crescenza lombarda del Parco del Ticino, maggiorana e bietole

Triglia di scoglio in crosta di sesamo di Ispica
con il suo ristretto e patate della Riviera Adriatica al coccio

Il piccione di Miroglio
il consommé con il filetto e il tramezzino di fegatini
il petto laccato alle spezie
la coscia farcita al tartufo bianco

Lo Storico Ribelle della Val Gerola con la nostra mostarda di frutta
e pane di Eugenio Pol

Melone d’inverno in brodo di giuggiole e foglie di fico

Soufflé alla radice di liquirizia
con gelato di carciofo violetto toscano (Mario Baldi)

MENU PERCORSI D’AUTUNNO – PREZZO 240 €

Cozza farcita di ricotta di bufala, limone della Costiera
e farina di ceci tostati delle Murge

Crema di castagne e sedano rapa con miele di tiglio
e olio extra vergine d’oliva

Cicerchie dei Monti Dauni con marasciuolo,
oliva Nolca e lampascioni all’aceto di lamponi

Gambero ‘viola’ di Sanremo marinato al sale di Mothia,
con cavolfiore, arancia e la sua riduzione

Paté di fegatini di cortile al profumo di tartufo bianco
con cacao e torta di radici

Risotto Gran Riserva Carnaroli ai cardi gobbi,
nocciole Tonda Gentile e brodo di gallina

Omaggio a Milano: tortelli farciti di ossobuco di Fassona e midollo
nel suo ristretto allo zafferano sardo e parmigiano

Maialetto Cinturello Orvietano morbido e croccante in tre cotture
laccato al miele di sulla e mela cotogna

Melone d’inverno in brodo di giuggiole e foglie di fico

L’autunno
cachi, marron glacé (Agrimontana), panna, riduzione di genziana

LEGGI ANCHE >>> Carlo Cracco, lo chef stellato e gli introiti che lasciano senza parole

MENU L’ORTO – PREZZO 220 €

Purea di zucca di Viadana all’olio di olive Nocellara con amaretti

Castagnaccio croccante e cicerchie al forno

Millefoglie di radici con misticanza di campo
e nocciole Tonda Gentile

Uovo di selva, cavolo in due cotture
e radice di liquirizia

Minestra di orzo, castagne, verdure dell’orto
e legumi ai fiori di finocchio selvatico

Spaghettoni di grano duro (Benedetto Cavalieri)
al cipollotto fresco e peperoncino con filo d’olio e basilico ligure

Funghi porcini con ristretto di mirtilli selvatici,
morbido di patate e cacao

Melone d’inverno in brodo di giuggiole e foglie di fico

Zuppetta di frutta e verdure d’autunno con latte (Salvaderi)
condensato e basilico di Pra’

MENU DI VINO – PREZZO 180 €

Timorasso Fausto 2017 Vigne Marina Coppi

Fiorduva 2019 Marisa Cuomo

Trebbiano d’Abruzzo 2017 Valentini

Collio Rosso Riserva 2013 Borgo del Tiglio

Barolo 2015 Bartolo Mascarello

La Poja 2015 Allegrini

Vino Santo 2005 Francesco Poli