Assegno unico, dall’anno prossimo cambia tutto. Attenzione ai risparmi

Nuove disposizioni in merito all’assegno unico. Fate attenzione al conto corrente, non tutti ne potranno usufruire.

Grande vincita
Foto dal web

Dal prossimo anno, nello specifico da marzo 2022, cambia tutto in merito all’assegno unico. A fare una schermatura per tutte le famiglia italiane è come sempre l’ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) che considera il patrimonio immobiliare e mobiliare ed economico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> 100 lire, se avete questa versione speciale siete ricchissimi | FOTO

Quest’anno l’ISEE avrà l’ingrato compito di tagliare fuori tutte quelle famiglie che non rientrano in uno specifico intervallo. Ma vediamo tutto nel dettaglio.

Favorite la famiglie numerose e monoreddito

famiglia
famiglia – pixabay

L’assegno unico è un contributo che da lo Stato a tutte quelle famiglie che si trovano in difficoltà economiche composte da numerose persone. La cifra aumenta se vi sono disabili e se vi è un solo stipendio a coprire le spese di tutti. Il contributo è per i figli fino al 21esimo anno di vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Bonus mamma domani: è possibile ancora richiederlo, ecco come

Da marzo 2022 i controlli per poter ricevere il sussidio saranno ancora più ferrei, sarà l’ISEE a decidere chi può e chi non può usufruirne. Rispetto a prima, quando il contributo veniva erogato in base del reddito da lavoro, per l’anno prossimo cambia tutto, soprattutto per quelle famiglie che hanno un ISEE maggiore di 25 mila euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Regali di Natale belli ed economici. Le Città dove spendi meno

Dal 2023 invece, la soglia indicativa si abbassa. Nello specifico la maggiorazione sarà 100% nel 2022 – 66% nel 2023 – 33% nel 2024. Le cifre in soldoni oscillano tra gli 85 euro a 15 euro, in base a come oscilla l’ISEE ed al numero di figli. Se la prole è più di 4 allora vi sarà cifra unica che si aggira intorno ai 100 euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> “GF Vip”. Sapete quanto guadagna Manuel Bortuzzo? Cifre stellari per l’atleta e concorrente tv

Per presentare domanda è possibile recarsi presso un CAF, presentando una serie di documenti è possibile scoprire se si entra o meno nell’intervallo di riferimento per ricevere il sussidio unico annuale che verrà erogato ogni mese alle famiglie italiane.