Bancomat, ad ogni prelievo un questionario. Che fine faremo?

Se prelevi al bancomat devi rispondere ad un questionario, sembra assurdo ma è la verità. Come finirà questa storia?

Truffe Bancomat fate attenzione
Truffe Bancomat fate attenzione Foto dal web

Il 2022 è un anno nero per milioni di italiani, non è nemmeno iniziato e già ci sono i primi e molteplici problemi. Si comincia con l’inflazione alle stelle, i rincari sulle bollette della luce e del gas stanno per perseguitare i contribuenti così come i rincari sui prodotti per la pulizia della casa e della persona e i generi di prima necessità stanno perseguitando i consumatori.

Si continua con il limite massimo dei prelievi al mese, il tetto è di 999,99 euro, questa decisione è stata presa per evitare l’evasione fiscale ed invogliare gli italiani ad utilizzare mezzi di pagamento tracciabili (bonifici-bancomat-carte di credito).

Ora un nuovo problema inizio a farsi largo, il questionario. Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Befana, cosa cambia in busta paga per i lavoratori

Cosa succede se si supera il limite di prelievo consentito?

Sportello Bancomat
Sportello Bancomat Foto dal web

Con il governo Draghi il limite consentito al mese è stato imposto a 999,99 euro, alcune forze politiche avevano optato per 2.000 euro, ma la cifra era ancora troppo alta. Per i trasgressori sono pronti diversi controlli dall’Agenzia delle Entrate e multe fino a 50.000 euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Tirocini, stop all’incubo del “lavoro gratis”: la Legge di Bilancio cambia la norma

Ora vi sveliamo un segreto, a conti fatti il limite consentito che potete prelevare al bancomat ogni mese è sempre 1.500 euro, questo non vuol dire commettere un’azione illegale in quanto è possibile che nel corso del mese ci ritroviamo a pagare tante piccole cose al di sotto dei 1.000 euro.

Ma dal momento che il tetto massimo è 999,99 euro ma è consentito prelevare anche 1.500 euro, ecco che la cosa appare sospetta e la banca potrebbe (in quanto non è detto) inviare in questionario. L’Istituto può fare alcune domande sul perché e per come è stata prelevata quella cifra e su come è stata spesa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Supermercati, in quali si risparmia di più? Questi sono i risultati del confronto

In base alle risposte che darete la banca si farà un’idea e solo in caso di dubbio potrebbe fare accertamenti più accurati.