Offerta libretto Poste, tasso di interesse all’1,25%

Offerta libretto Poste, cos’è Supersmart Premium 150 e 180 e come funziona: tutti i dettagli dell’operazione

Un libretto di risparmio di Poste Italiane
Un libretto di risparmio di Poste Italiane (Foto Twitter)

Supersmart Premium 150 giorni è l’offerta di Poste Italiane attivabile sul proprio libretto Smart fino al 30 giugno 2022 che dà un tasso di interesse annuo lordo fino all’1,25%. Un valore simile a quello del Buono fruttifero postale 4×4.

L’offerta consente di far crescere la nuova liquidità accantonata a scadenza. Se si supera la scadenza del 30 giungo è possibile attivare anche l’offerta Supersmart 180 giorni.

Offerta libretto Poste, come attivarla

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Per attivare l’offerta Supersmart 150 giorni con tasso all’1,25% è necessario disporre di nuova liquidità, ciò aver accreditato somme sul libretto Smart o su altri di risparmio postale e conti correnti postali entro il 30 giugno. L’accredito deve avvenire atraverso la pensione o lo stipendio, versamento assegni bancari e circolari o bonifico bancario.

Se si tratta di nuova liquidità sugli altri libretti di risparmio o conti correnti, è possibile trasferire sul libretto Smart attraverso il girofondo. Inoltre Poste Italiane annuncia che tutti i prelievi effettuati dal 6 maggio 2022 fino a quando si aderisce al primo Premium 150 giorni, decurteranno la nuova liquidità.

Supersmart 180 giorni, come dice il nome, ha la durata più lunga e il tasso di interesse annuo lordo a scadenza è dello 0,40%. Entrambe le offerte sono attivabili attraverso l’applicazione BancoPosta, sia in ufficio postale o dal sito di Poste Italiane.

Per sottoscrivere l’offerta Supersmart che offre un tasso di interesse fino all’1,25% si deve necessariamente aprire il libretto smart ed effettuare i versamenti nel modo indicato.

Ai clienti che invece sono già in possesso di un libretto postale basterà solo versare nuova liquidità nei modi spiegati da Poste. Così il tasso di interesse pari all’1,25% annuo lordo verrà riconosciuto a scadenza sulle somme che sono state accantonate.

Se si dovesse cambiare idea si potrà disattivare con anticipo l’importo del singolo accantonamento: questa parte ovviamente maturerà interessi al tasso base che era già esistente. Ciò avverra a partire dalla data di attivazione del singolo accantonamento.