Pos obbligatorio, come denunciare chi non accetta la carta

Dal 1° luglio è obbligatorio possedere il Pos, chiunque non lo facesse potrebbe incorrere in sanzione: come denunciare l’illecito.

Pos come denunciare chi non accetta pagameno
(Yakobchuk Olena – Adobe Stock)

Dallo scorso 1° luglio, esercenti e liberi professionisti sono obbligati ad accettare pagamenti con carta di credito. È infatti entrata in vigore una norma che impone ai soggetti succitati di possedere il Pos. In mancanza le sanzioni applicate sono 30€ a cui si aggiunge il 4% dell’importo della transizione per la quale non si è accettato il pagamento. Ma l’utente cosa deve fare per denunciare eventualmente tale mancanza?

Pos, esercenti che non accettano il pagamento con carta: le modalità per denunciare

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

La sanzione per chi non dovesse accettare pagamento con il Pos, abbiamo specificato in premessa, è pari a 30€ più il 4% del valore della transazione per cui si è rifiutato il pagamento. Ma come può l’utente segnalare l’accaduto? A chi deve rivolgersi?

Stando a quanto previsto dalla legge il controllo viene effettuato dalle Forze dell’ordine deputate di norma alle indagini (polizia giudiziaria) oppure da organi addetti al controllo. Ciò significa, quindi, Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza.

Per l’applicazione della sanzione è necessario vi sia una segnalazione. Dovrà essere il cliente che si è visto rifiutare la carta a sporgere denuncia. Per farlo potrà seguire due strade:

1) Recarsi presso la Guardia di Finanza o contattando il 117. In questo caso si potrà effettuare un esposto nell’immediato attendendo l’arrivo della volante sul posto oppure riferendo tutti i dettagli dell’accaduto. In tal caso il cittadino dovrà recarsi poi presso il Reparto più vicino per la debita sottoscrizione. Chiaro il motivo, evitare denunce anonime o false.

2) Scaricando e compilando un modulo presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.  All’interno del modello dovranno essere inserite le proprie generalità. Volendo l’identificazione potrà avvenire anche recandosi allo sportello. È bene ricordare come le segnalazioni anonime non daranno seguito ad alcun accertamento. Le autorità infatti non potranno agire in alcun modo perché nel nostro ordinamento ogni azione giudiziaria su impulso di parte deve avere il denunciate individuabile.