Bonus 200 euro può essere speso per tutto? Risolviamo il dubbio

Bonus 200 euro, i soldi che il governo questo meso ha messo in tasca come possono essere spesi? I dettagli

Bonus 200 euro
Foto Twitter

Molti pensionati che nei primi giorni di luglio hanno ricevuto l’indennizzo, si sono visti accreditare 200 euro in più. Si tratta del bonus una tantum stabilito dal governo per dare una mano contro l’inflazione che sta mettendo a durissima prova gli italiani, che da mesi devono barcamenarsi con il caro vita e le cifre altissime della bollette.

Anche alcuni lavoratori hanno ottenuto il bonus, altri l’accredito del mese di luglio lo avranno sullo stipendio di agosto. Tra i beneficiari della prima trance (ricordiamo che dopo l’estate toccherà ai lavoratori che dovranno invece fare la domanda per vedere il bonus), hanno diritto a ottenerlo anche i beneficiari del Reddito di Cittadinanza.

Il bonus sarà erogato con la ricarica del mese di luglio e l’importo può essere utilizzato nel rispetto dei limiti di spesa previsti dalla legge. Chi ha il Reddito di Cittadinanza può effettuare il prelievo con un limite massimo mensile di 100 euro al mese (o comunque in base al nucleo), per effettuare il bonifico per pagare l’affitto di di casa, pagare la rata del mutuo, le bollette e i generi alimentari.

Bonus 200 euro, come spenderlo

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il sito del Ministero del Lavoro elenca anche cosa non si può fare con il Reddito. È vietato utilizzarlo per l’acquisto di armi, materiale pornografico e articoli di gioielleria e altro ancora.

La ricarica non è uguale per tutti. L’importo cambia in base all’Isee, al numero dei componenti familiari e ad altri elementi. Questo mese tutti i percettori, indistintamente, avranno 200 euro in più. Dunque valgono le stesse regole.

Non è altro che una ricarica più grande questo mese e dunque valgono le stesse regole di acquisto. Chi usufruisce dell’aiuto dello Stato, tutte le operazioni che compie con la carta sono tracciate e controllate.

Ciò significa che in caso di anomalia il sistema centrale segnala subito che è avvenuto un acquisto non regolare. In questi anni di Reddito non sono mancate truffe o tentativi e quando succede puntualmente ogni ogni rieplode la polemiche sulla riforma del Reddito e gli interventi migliorativi che mai avvengono.