Figli a carico: così si pagano meno tasse e si hanno agevolazioni fiscali

Figli a carico, in alcuni casi conviene avere per poter sfruttare i benefici previsti dalla legge: i dettagli

FotoAnsa

A maggio un nuovo studio di Moneyfarm ha fatto sapere che per allevare un figlio fino ai 18 anni servono circa 175mila euro. Una cifra astronomica che consentirebbe di comprare una villa ma si sa, davanti alla gioia dei propri figli non c’è bene materiale che regga.

Ma il costo va comunque considerato, non si può ignorare che servono una montagna di soldi per crescere un figlio. Negli ultimi anni le cose però sono un po’ cambiate. A dire il vero sia in meglio che in peggio. Se decenni fa l’Italia demograficamente cresceva perché si usciva dalla guerra, c’era un paese da ricostruire e il lavoro non mancava, oggi la situazione è ben diversa.

Addio ad almeno 3 figli a famiglia, oggi se si arriva a due è tanto e l’età media del concepimento è anche cresciuta. Manca il lavoro, se c’è è precario e le insidie del tempo non sono poche (guerra, crisi climatica e chi più ne ha più ne metta).

Figli a carico, cosa si può ottenere oggi

Ma è vero anche che rispetto a un tempo oggi ci sono molte più agevolazioni. Da quest’anno in Italia c’è la grande novità dell’Assegno unico e universale. È andato a unificare le vecchie misure esistenti ed è rivolto a tutti, per questo universale.

Si può avere fino a 175 euro al mese per ogni figlio a carico dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni  – più le maggiorazioni in alcuni casi – ma l’aiuto è previsto anche per chi ha redditi alti. Chi infatti ha un Isee di almeno 40mila euro, ha comunque diritto a 50 euro al mese.

Ma non c’è solo l’Assegno unico. A parte le poche misure rimaste fuori dall’unificazione (come il bonus baby sitter), ci sono comunque gli sgravi fiscali sul modello 730 della Dichiarazione dei redditi per alcune attività.

Ad esempio, se il figlio è iscritto a un corso di musica, si pagheranno meno tasse, idem se parteciperà a un campo estivo. Insomma, con un po’ di attenzione si possono ottenere tanti bonus, anche non legati alla genitorialità. Su questo sito del ministero è possibile prendere visione di tutti.