Vacanze, gli errori più frequenti se effettuate un bonifico online

E’ tempo di vacanze, è tempo di prenotazioni, ma è anche tempo di truffe e raggiri, alcuni consigli su come evitarli e su come pagare le ferie con un bonifico online

Bonifico online Vacanza HOME
Luogo di vacanza (Foto Twitter)

Siamo nel pieno della cosiddetta Alta Stagione dell’Estate 2022, è il momento in cui, chi ne ha la possibilità, chiude per qualche giorno la normale attività lavorativa e si concede una vacanza. A conti fatti è la prima Estate, dal 2019 ad oggi, senza restrizioni, blocchi e limitazioni ed ovviamente gli italiani ne stanno approfittato.

Le statistiche di Federturismo stimano che, nonostante l’aumento dei prezzi della benzina e delle materie prime, nonostante l’ansia per la Guerra tra Russia ed Ucraina e nonostante la crisi economica in atto oltre 28 milioni di italiani faranno in ogni caso qualche giorno di vacanza lontano da casa.

Gli stessi dati della Federazione che raccoglie gli operatori del turismo stimano che gran parte degli italiani si affiderà ai principali player online, Booking, Trivago, Expedia, Lastminute ed AirBnB per prenotare una casa vacanza o una stanza all’interno di una di essa per qualche giorno di meritano riposo.

Pagare la vacanze con un bonifico online: gli errori da evitare

Bonifico online INTERNO
Ricevuto Bonifico (Foto Twitter)

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il meccanismo è molto semplice, consolidato ed estremamente diffuso. Si cerca online il posto desiderato, si fanno i raffronti sulle case disponibili, si valutano i pro ed i contro si sceglie quello più conveniente e si prenota.

All’atto della prenotazione ci sono due strade per procedere al pagamento, saldare tutto in una unica soluzione o versare una caparra e saldare il resto online. Ma in questo caso occhio alla truffe ed alle fregature.

Sempre Federturismo, in collaborazione con AirBnB ha svolto una ricerca che ha generato un Rapporto molto corposo sulle abitudini vacanziere degli italiani nell’era post-covid. E dal rapporto emerge un dato inquietante, il 65% degli intervistati è stato vittima o bersaglio di un tentativo di truffa.

Per questo motivo la Polizia Postale ha stilato una serie di piccoli consigli utili per evitare le truffe nell’atto del pagamento della propria sospirata vacanza.

Il primo, evitare l’effetto esca, un prezzo particolarmente concorrenziale nella settimana di Ferragosto è un dato sospetto. Rivolgetevi altrove. Il secondo, attenzione ai profili di host privi di commenti e recensioni, è decisamente un profilo creato da poco e che potrebbe essere uno specchietto per le allodole.

Diffidare sempre degli operatori che propongono di accordarsi in privato fuori dal sito di hosting e senza sottostare alle sue regole. Fare, infine, grande attenzione a chi propone di affittare casa attraverso i social network siano essi, Facebook, Instagram o WhatsApp, men che meno Telegram.

Attenzione infine ai cambi di sistemazione comunicati fuori dalla piattaforma, sono il modo classico per incassare differenze di prezzo e truffare il malcapitato vacanziere. Le vacanza è un momento fondamentale dell’anno, serve a mettere energia in cascina per il nuovo anno, non permettete a nessuno di rovinarla con una truffa.