Diecimila lire, attenti se avete questa serie: vale una fortuna

Le banconote da diecimila lire non hanno tutte la stessa tiratura: alcune assumono una valutazione tale da renderle molto ambite.

Diecimila lire quanto valgono oggi
Diecimila lire quanto valgono oggi Foto dal web

La cara, vecchia diecimila lire. I nati negli anni Settanta ed Ottanta ricorderanno bene il caratteristico colore blu della banconota recante l’effigie di Alessandro Volta. Quest’ultimo è il celebre inventore italiano vissuto a cavallo tra Settecento ed Ottocento.

A lui si devono l’invenzione del primo generatore elettrico di tutti i tempi conosciuto dall’umanità, ovvero la pila, oltre che la consapevolezza dell’esistenza del gas metano. Il fisico, chimico ed accademico originario di Como visse più nello specifico tra il 1745 ed il 1827.

A giusta ragione quindi venne deciso di omaggiare Volta ritraendolo sulla facciata principale dei biglietti da diecimila lire. Sull’altro verso invece era presente il Tempio Voltiano, ovvero il museo della scienza sorto a sua volta per onorare la memoria dello stesso inventore proprio nell’anno del centenario della sua dipartita.

Le diecimila lire sono rimaste in circolazione ufficiale sul suolo italiano dal 1984 al 2002, quando dal 1° marzo entro in vigore l’euro. Come per ogni altro tipo di monete e di banconote, anche le vecchie diecimila lire di fine ventesimo secolo si dividono tra più e meno rare.

Diecimila lire, le serie più ricercate

Foto dal web

Possiamo distinguere queste due tipologie attraverso il numero di serie di appartenenza delle banconote. Esso comincia con delle lettere e man mano che si è proceduti con i numeri di serie più nuovi ecco che dalla lettera iniziale A si è andati avanti in ordine alfabetico.

Leggi anche: Monete rare, la sorpresa dell’euro con la “S”: quanto vale | FOTO

Le banconote con all’inizio la doppia A e che finisce con la prima lettera dell’alfabetico sono le più rare ed in condizioni Fior di Stampa valgono 300 euro. Per tutte le altre con numeri identificativi diversi non si va oltre i 15 euro, e questo perché la loro tiratura non è limitata.

Poi ci sono quelle che iniziano per X che invece valgono qualcosa e non solo, da qualche decina di euro fino anche a mille in più.

Leggi anche: Le monete con il leone, un tesoro inaspettato e un buon investimento

Valgono al massimo 40 euro le serie con iniziali:

  • XG;
  • XH;
  • XK;

Leggi anche: Monete rare, siete fortunatissimi se possedete questa: quanto vale | FOTO

Valgono 500 euro in media (ma anche qualche centinaio di euro in più):

  • XB;
  • XC;
  • XD;

Ed infine valgono decisamente tanto le XA, valutate da esperti e collezionisti pure 1200 euro.