Come cambia WhatsApp: tutto si modifica in tre aggiornamenti

WhatsApp risponde alle richieste degli utenti che da tempo volevano le nuove funzionalità finalmente introdotte 

WhatsApp
WhatsApp (Foto Ansa)

WhatsApp sempre in continuo aggiornamento. Difficilmente potrebbe essere il contrario visto che ha un’utenza di oltre due miliardi di persone a cui rispondere in tutto il mondo.

Gli sviluppatori hanno sempre un gran lavoro da volgere per l’app di messaggistica istantanea più diffusa al mondo. Stanno per arrivare novità interessantissime per tutti gli utenti. Tra gli aggiornamrnti c’è un maggiore controllo della privacy.

La prima novità riguarda l’impostazione di una lista di contatti ai quali è consentito visualizzare la foto di profilo, l’aggiornamento dello stato e – cosa che forse preme di più – l’ultimo accesso. Ciò è già presente su altre app che con WhatsApp sono concorrenti e infatti da anni gli utenti chiedevano di fare lo stesso.

Un modo tenere più lontano chi vuole “controllare” le attività di altri, mettendo più al sicuro la propria privacy. Ora quindi sarà l’utente stesso a poter decidere chi può vedere o meno alcune cose.

WhatsApp, novità privacy e videochiamate

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Adesso è già possibile scegliere di mostrare l’ultimo accesso online e lo stato a tutti i contatti, lasciare la possibilità solo ai contatti salvati in rubrica oppure a nessuno. Con il nuovo aggiornamento c’è la voce I miei contatti eccetto…. Scegliendo l’opzione si aprirà una lista di nomi presenti in rubrica e si potrà scegliere per chi impostare le limitazioni. Qualcosa di simile avviene già da qualche anno con Facebook.

Il risultato è che non si potranno vedere gli elementi di cui sopra, ma lo stesso avverrà per chi ha fatto questa scelta. Insomma, una presa di distanza chiara senza bloccare il contatto se è utile per mantenere i rapporti ad esempio in ambito lavorativo.

L’altro aggiornamento è la possibilità di silenziare utenti individuali durante le chiamate di gruppo. Tale funziona si rivela preziosa verso i singoli partecipanti che si dimenticano di chiudere il microfono e creano un suono fastidiso durante una riunione.

Infine la novità della chiamata Admin Approval. È utile alla moderazione degli amministratori dei gruppi. L’amministratore infatti riceverà una notifica per approvare l’ingresso di un nuovo membro. Se gli amministratori sono più di uno, devono abilitare individualmente tale funzione.