Bonus contro il caldo, ma attenzione a come usarlo

Un bonus che ci aiuta in questi giorni di altissime temeprature insopportabili: in cosa consiste e quali sono i termini

AnsaFoto

Dopo circa una settimana di tregua dal grande caldo che sta portando dure conseguenze in tutta Europa (in Italia abbiamo il problema della siccità e della secca del Po), l’estate entra nel vivo e secondo gli esperti la settimana che si apre oggi sarà di fuoco. In alcune città si arriverà a 42 gradi.

Tra i tantissimi bonus creati dal governo per fronteggiare la crisi economica, ci sono anche aiuti per far fronte al grande caldo. L’esecutivo ha messo a punto i bonus per l’acquisto dei condizionatori e sono previste anche agevolazioni fiscali per chi decide di acquistare o sostituire i climatizzatori di casa con uno nuovo o con una pompa di calore a risparmio energetico.

Sono diverse le misure ideate per rendere la casa energeticamente più efficiente. È prevista una detrazione del 50% attraverso il bonus mobili se la classe del condizionatore è A+, oppure del 65% utilizzando l’ecobonus. In quest’ultimo caso, però, la classe energetica deve essere pari o superiore alla A+++. In questo modo si taglia anche l’uso del gas in inverno. L’incentivo è erogato per spese di un massimo di 10 mila euro nel corso del 2022.

Bonus contro il caldo, varie soluzioni

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Altro metodo per risparmiare è sfruttare il bonus zanzariera che prevede sempre una detrazione fiscale del 50% del costo per l’acquisto e l’installazione di dispositivi a porte e finestre.

Per non far entrare troppo sole in casa che riscalda l’ambiente si possono installare delle tende e anche in questo caso sono previsti dei bonus. Per usufruire dell’agevolazione, il dispositivo deve avere caratteristiche particolari. È fondamentale la marcatura CE, deve avere un fattore totale di energia solare Gtot superiore a 0,35 ed essere fissate in modo permanente a finestre e porte a vetri.

La spesa massimo è di 60mila euro e per chiederlo c’è tempo fino al 31 dicembre 2022. Sia il bonus per le zanzariere che per le tende solari sono essere incluse nel superbonus 110%.

La richiesta la possono fare tutti i cittadini perché non ci sono limiti d’Isee. Considerando però che spesso i tempi burocratici sono lunghi, così come quelli delle ditte specializzate che dovranno occuparsi dei lavori, conviene fare richiesta il prima possibile.

Nel frattempo, nell’attesa di installare il condizionatore e le tende solari, per non patire troppo il caldo in casa si consiglia di tenere fresca la casa con questi metodi.