Conto corrente, rischi di vedertelo cancellare se fai questo errore

Anche se abbiamo regolarmente aperto un conto corrente sussiste il rischio di estinzione unilaterale contro la nostra volontà. Quando succede.

Conto corrente quando può essere cancellato
Conto corrente quando può essere cancellato Foto dal web

Conto corrente, attenzione a cosa potrebbe capitare ad ognuno di noi. C’è una sentenza emessa dal Tribunale di Napoli ad ottobre del 2021 che ha riguardato il caso di un contratto sprovvisto della firma della banca di riferimento.

Si tratta del contratto per conto corrente definito “monofirma” e che può condurre ad una mancanza di prove concrete di recapito di documenti al titolare del conto corrente. Questo può portare all’annullamento dello stesso conto.

Come ulteriore conseguenza non sarà possibile dimostrare il credito richiesto dalla banca quale risultante dal saldo (da addebitare al correntista) in relazione all’ultimo estratto conto.

Si fa riferimento all’articolo 117 TUB per la eccezione che riguarda questo difetto di forma scritta riferito al contratto del conto corrente. Non risulta poi sufficiente, sempre secondo la sentenza resa pubblica da parte del Tribunale di Napoli, lo inserire la clausola a prima richiesta.

Conto corrente, così rischiamo di perderlo

Foto dal web

La sola precauzione che possiamo prendere in tal senso è chiedere alla banca alla quale ci rivolgiamo per aprire il conto le dovute precauzioni, e leggere per bene il contratto. Altrimenti si può incorrere in delle spiacevoli quanto impreviste conseguenze.

In merito ai conti correnti ci sono diverse altre situazioni di interesse per i cittadini e che è bene chiarire. Ad esempio quando si presenta la situazione di un conto cointestato tra il soggetto che ha aperto lo stesso ed un altro soggetto beneficiario

Leggi anche: Cashback, quando verranno accreditati i 1500 euro ai più fortunati

Anche in questo caso si sono espressi i giudici allo scopo di normare dei comportamenti che possono portare a degli scontri poco piacevoli.

Leggi anche: INPS, bonus studi offre ben diecimila euro: come fare per ottenerlo

Leggi anche: Truffa pacco trattenuto cosa fare: “Qui Amazon”, attenti all’inganno

E si presenta anche la situazione del pignoramento del cc. Una brutta eventualità che riguarda una ben precisa condizione e che ha presentato delle novità a partire da inizio novembre 2021.