Regina Elisabetta: quanto vale la moneta d’oro col suo volto

La morte della Regina Elisabetta porta una serie di conseguenze economiche e sociali una di queste riguarda la moneta d’oro con la sue effige. Ecco il motivo

Moneta Regina Elisabetta BonificoBancario 20220909
Moneta Regina Elisabetta II (Foto Canva)

La morte della Regina Elisabetta II, oltre al carico di dolore umano e di commozione universale, porta con se tutta una serie di conseguenze a livello politico, economico e sociale. Alcune di esse assolutamente imprevedibili.

Quelle politiche sono evidenti. La Regina Elisabetta II, nata Elizabeth Windsor coniugata Mountbatten, lascia un vuoto enorme nel governo del Regno Unito e del Commonwelth tutto. Il suo erede, Re Carlo III, non sembra al momento in grado di mantenere lo stesso livello di azione e al tempo stesso di imporre la stessa autorevolezza.

Quelle sociali sono in ordine tanto alla sopravvivenza stessa della monarchia britannica quanto alla reazioni dei cittadini del Regno Unito in questi dieci giorni di lutto. Ricordiamo, infatti, che la Regina oltre ad essere il capo dello Stato era anche il capo della Chiesa Anglicana.

Quelle economiche sono conseguenti anche se alcune di esse, alcune davvero particolari, possono cambiare in positivo la vita di molte persone. Ecco di cosa di tratta.

Morte Regina Elisabetta II, quanto vale ora la sua moneta

Moneta Regina Elisabetta II BonificoBancario 20220909
Moneta Regina Elisabetta II (Foto Twitter)

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

La Regina Elisabetta II ha governato il Regno Unito ininterrottamente dal 2 giugno 1952 al giorno della sua morte, avvenuta l’8 settembre 2022. Salì al trono giovanissima, aveva solo 26 anni, a causa della morte di suo padre Re Giorgio VI.

In questo lungo lasso di tempo di regno sono state emesse ben tredici versioni della sterlina d’oro con il suo volto. Nell’ordine quella coniata nel 1957, quella del 1974, quella del 1985, quella del  1989, quella del 1998, le variazioni su tema del 2002 del 2005 e del 2012, la doppia versione del 2016 e quelle del 2017 e del 2018.

Tutte queste versioni di moneta con la scomparsa della sovrana assumo immediatamente un valore maggiore rispetto al valore nominale ed alcune, come la versione del 1974, se fior di conio, ossia mai utilizzata, è salita in meno di 24 ore da 310 a 453 euro.

Da segnalare che gli esperti di numismatica prevedono nei prossimi sei mesi un aumento degli scambi delle sterline con l’effige di Elisabetta II del 25% e che la curva di crescita del valore è superiore al 12%. Il consiglio che vi diamo, come sempre, è quello di guardare nelle cantine e nelle vecchie scatole di scarpe potreste avere una moneta che vale una fortuna.